Lingue

Inizia qui il tuo viaggio

Inserisci il nome del porto o la località da cui desideri partire per pianificare il tuo viaggio

Accesso utente

Or log in with...

Museo Taverna dell'Aquila

Museo Taverna dell'Aquila

Ozieri, Museo Taverna dell'Aquila

Il Museo si trova a Ozieri. L'ambiente, arredato con gusto naif, stupisce per la ricchezza dei materiali esposti secondo un criterio forse improntato più al sentimento che ad una moderna didattica museale, ma che comunque incuriosisce e conquista rapidamente il visitatore. È il risultato della lunga ricerca di Giuseppe Saba, nativo di Ozieri, che ha raccolto, salvandoli da una sicura dispersione, una notevole quantità di oggetti di uso comune legati alla civiltà contadina e alle antiche botteghe artigianali ozieresi.
La Taverna dell'Aquila, un'esposizione a metà strada tra una taverna e un museo etnografico, prende il nome da un'emblematica aquila impagliata, dono della famiglia dell'illustre pittore ozierese Giuseppe Altana.
Il tema del percorso riguarda le attività artigianali, la civiltà contadina, il collezionismo enologico e la mineralogia. Nella prima sala è sistemata la gran parte di una collezione di liquori e vini in massima parte nostrani e nazionali: un patrimonio di oltre 2500 bottiglie da litro e circa 700 formato mignon. Tra i pezzi più pregiati un vino locale del 1927, ma sopratutto una consistente rappresentanza di vermut, amari e superalcolici degli anni '40, '50 e '60 con le originali e accattivanti etichette. Anche la ditta di Torquato Marogna, locale produttore di bevande gasate, è ricordata in un'elegante sifone per seltz e con l'esposizione di un campionario di bibite d'altri tempi, tra cui la celebre "spumetta", una sorta di Coca-Cola italiana.
Sono esposti anche alcuni rosoli di produzione del titolare del museo: il Brindel, il Dolce Sogno e l'Allegretto di Ozieri, dolci compagnie di chiacchiere di provincia, serviti in minutissimi bicchierini d'epoca.
La fitta esposizione comprende l'angolo del medico, la bottega del calzolaio, del fabbro e del barbiere. Tra gli strumenti di cultura contadina emergono dall'oblio arnesi dal nome bizzarro e desueto quali il "rompiballe", una specie di pala tridentata utilizzata per distribuire il foraggio agli animali o la "zanzara", una particolare pialla per la rifinitura dei cantoni di pietra tenera.
Sono inoltre presenti chiavi, serrature e maniglie in ferro battuto, artistiche ceramiche elettriche a memoria del vanto cittadino di avere avuto la prima linea elettrica in Sardegna (1907). Un'intera sezione è dedicata agli strumenti domestici: primitivi fornelli ricavati da un blocco di tufo, setacci e pale per la produzione del tipico pane di Ozieri (la spianata sarda) o caloriferi di ogni genere e forma. Degna di nota la raccolta di minerali e fossili provenienti da tutto il mondo.
 
 

Indirizzo: via Tempio 6, 07014 Ozieri. Telefono: 079 786249 - cell. 3407176230. Ente titolare: Giuseppe Saba.

Aggiungi a itinerario
add_to_x_block: 

In prossimità

  • Ozieri, veduta del paese

    Ozieri è coronata da folta vegetazione di

  • Ozieri, grotta di San Michele

    La grotta di S.

  • Area archeologica di Nughedu San Nicolò

    Nughedu San Nicolò è un p

  • Bultei, pineta di Su Tassu

    La foresta di Fiorentini, nel comune di Bu

  • Pattada, monte Lerno innevato

    Paese di montagna (quasi 900 m slm), il pi

  • I sistemi montuosi della Sardegna, così co

  • Nei comuni di Anela, Bono e Bultei ricade

  • Pattada, monte Lerno innevato

    La foresta di Monte Lerno è situata nella

  • Mores, dolmen Sa Coveccada

    Mores, importante centro

  • Bultei, chiesa di San Saturnino

    Antico centro agro-pastorale situato ai ma

  • foresta di monte pisanu

    Come Forest'Anela e Fiorentini, anche Mont

  • Tula, chiesa di San Pietro Ossuna

    Tula è un borgo agricolo

  • Oschiri si trova nel Logu

  • Albero monumentale della foresta demaniale monte Pisanu - Autore Saba Alessio

    L'Area Protetta di Sos Nibberos si estende

  • lago coghinas

    Il lago Coghinas, che si trova nel territo

  • I rossi tetti di Osidda

    Osidda è il più piccolo c

  • Benetutti, la chiesa romanica di San Saturnino

    Benetutti è un piccolo centro del Goceano

  • Bonnanaro, La vallata su cui sorge il paese

    Bonnanaro è un piccolo paese situato nella

  • Nule, panorama

    Nule è un piccolo centro

  • Centro agricolo del Goceano, Botti

  • Torralba, nuraghe di Santu Antine

    Torralba è un centro agricolo del territor

  • Burgos, nuraghe Costa

    Sulle pendici della catena del Goceano ("S

  • Galtellì, Castello Malicas

    Su uno spettacolare altopiano calcareo sor

  • Esporlatu, panoramica del paese

    Esporlatu è il paese più

  • Borutta panorama del paese

    Il territorio di Borutta

  • Buddusò, domus de janas di Ludurru

    Il paese sorge nella parte meridionale del

  • Bessude, panoramica del paese

    Piccolo centro del Meilogu ai piedi del mo

  • Ploaghe, chiesa di Sant'Antonio di Salvenero

    Paese agricolo del Logudoro, sorge in una

  • Chiaramonti, chisa di Santa Maria Maddalena

    Chiaramonti, piccolo cent

  • Thiesi, panorama del paese

    Thiesi si adagia su un ba

  • Giave, nuraghe Oes

    Il paese sorge sulla sommità di un altopia

  • Illorai, panorama

    Piccolo paese arroccato sulle montagne del

  • Berchidda, Museo del Vino

    Berchidda sorge sulle pen

  • Martis, chiesa di San Pantaleo

    Il paese di Martis, si tr

  • Bonorva, fonte sacra Su Lumarzu

    Il paese di Bonorva, svil

  • foresta bolostiu ala dei sardi

    A 700 m slm, nel territorio di Alà dei Sar

  • Bolotana, cascata di Mularza Noa

    I sistemi montuosi della Sardegna, così co

  • Alà dei Sardi, complesso di Nurattolos

    Alà dei Sardi sorge a quasi 700 m slm su u

  • Codrongianos, chiesa di SS. Trinità di Saccargia

    Situato a 317 m sul livello del mare sui c

  • Vicino al paese di Martis si distende un'a

  • Bolotana, Villa Piercy [foto ufficio stampa Regione]

    Il comune di Bolotana nas

  • Perfugas, l'arco in prossimità della chiesa di Santa Maria de Fora

    Perfugas sorge nel cuore

  • Florinas, nuraghe Corvos

    Il territorio del comune di Florin

  • Cossoine,  un murales del centro

    Il piccolo borgo sorge nel cuore di un alt

  • Monte Limbara

    Il monte Limbara è un complesso montuoso d

  • Panoramica di Laerru

    Laerru, piccolo paese sit

  • Nulvi, I candelieri

    Nulvi sorge ai piedi del Monte San Lorenzo

  • Semestene, chiesa di San Nicola di Trullas

    Il paese di Semestene è s

  • Lei, il pane votivo realizzato in paese
    Lei

    Circondato dalle montagne della catena del

  • Monti, foresta di Monte Olia

    La foresta di Monte Olia, è situata all'in

Itinerari

Il sito di Aquae Lesitane in una mappa del 1522
No votes yet
Bitti - complesso di Romanzesu
Average: 1 (1 voto)
Monte Albo e le vallate che lo circondano
No votes yet
Olbia, chiesa di San Simplicio
Average: 1 (2 voti)
Alghero, Villa Las Tronas
No votes yet
Olbia, panorama della zona di Porto Istana
No votes yet