Lingue

Inizia qui il tuo viaggio

Inserisci il nome del porto o la località da cui desideri partire per pianificare il tuo viaggio

Accesso utente

Or log in with...

Castello di Marmilla

Castello di Marmilla

Il castello di Marmilla, pur ridotto a rudere, è uno dei più pittoreschi e affascinanti in Sardegna, per via dello scenografico isolamento alla sommità di un colle perfettamente conico, che domina l'ampia e bassa pianura circostante. Citato in un documento del 1164, quindi presumibilmente edificato entro la metà del XII secolo, il castello di Marmilla ebbe alterne vicende e diversi padroni, a partire da Barisone I di Lacon-Serra d'Arborea, per passare poi fino al 1192 in mano ligure. Per tutto il XIII secolo la fortificazione fu inserita nei domini del regno d'Arborea, per poi finire nuovamente in mani straniere, più precisamente ai pisani; a partire dal 1324 il castello sarà conteso tra gli arborensi e gli aragonesi, entrando a far parte dei domini di questi ultimi con la sconfitta definitiva degli isolani. Ciò che resta del castello di Marmilla denota una serie di fasi costruttive. Una vasta cinta di mura delimita la fortificazione di circa 550 mq: all'interno vi sono i resti di una cisterna e di due torri, di cui una a N e una a S, in prossimità dell'entrata. La struttura è realizzata con cantoni di arenaria tagliati con precisione; alla base della torre settentrionale sono state utilizzate pietre bugnate. La cisterna, collocata al di sotto del piano di calpestio, è scavata nella roccia e rivestita di cantoni di arenaria; una seconda cisterna è situata esternamente al paramento murario, vicino al lato settentrionale della fortificazione. Nei depositi comunali è conservato un capitello già reimpiegato nelle murature del castello, con due teste umane schematiche fra tralci vegetali, forse appartenente a una chiesa romanica del XIII secolo.

Si lascia la SS 131 prima di Sanluri, imboccando la 197 e superato il bivio per Furtei, sulla d., dopo pochi km si raggiunge l'abitato di Las Plassas, dominato dal castello.

Aggiungi a itinerario
add_to_x_block: 

In prossimità

  • Sullo sfondo il castello di Las Plassas

    Il paese, che sorge in Marmilla e fa parte

  • Barumini, Su Nuraxi al tramonto

    Barumini è situato ai pie

  • Maestro di Castelsardo, particolare del retablo di Tuili

    Tuili è un piccolo centro della Sardegna,

  • Villanovafranca, nuraghe di Su Mulinu

    Il paese di Villanovafranca si dispone in

  • Turri parrocchia S. Sebastiano

    Turri sorge nel cuore della Marmilla piane

  • Villamar, chiesa di San Pietro

    Il paese, situato tra la Marmilla e la Tre

  • Siddi, Chiesa di San Michele

    Siddi si presenta come un

  • Lunamatrona, cupola della chiesa di San Giovanni Battista

    Il paese, situato a un'altitudine di 180 m

  • Genuri, la chiesa campestre di San Domino

    Genuri sorge ai piedi del

  • Mandorli in fiore ai piedi della Giara di Siddi

    Col termine "giare" si indicano in Sardegn

  • Cavallini della Giara al galoppo

    La riserva naturale della Giara di Gesturi

  • Sini, ulivo millenario presso il parco giochi

    Situato fra le sinuose curve della Marmill

  • Gergei, chiesa di San Vito

    Piccolo centro agricolo della Trexenta, co

  • Villanovaforru, complesso nuragico Genna Maria

    Villanovaforru si trova al centro del sist

  • Nuragus, nuraghe Santu Millanu

    Nuragus sorge nei pressi

  • Uno scorcio in lontananza di Gonnoscodina

    Gonnoscodina è un piccolo

  • Gonnostramatza, parrocchiale dedicata a San Michele Arcangelo

    Gonnostramatza è un piccolo centro agricol

  • Escolca, scorcio del centro storico

    Piccolo centro del Sarcidano, Esco

  • Genoni, municipio

    Genoni sorge sul fianco s

  • Isili, Museo per l'Arte del Rame e del Tessuto: carro del ramaio

    Isili sorge ai margini di

  • Nuraghe Concali - Collinas

    Collinas sorge nel territorio della Marmil

  • Mandas, chiesa di San Giacomo

    Mandas è un importante ce

  • Panoramica di Gesico

    Piccolo centro della Trexenta, territorio

  • Simala, casa avvocato Massidda

    Ai confini col territorio della Marmilla,

  • Serri, area archeologica di Santa Vittoria

    Serri è un centro agricol

  • Albagiara, casa museo

    Piccolo paese dell'Alta Marmilla (297 abit

  • Nurallao, panoramica del paese

    Situato nel territorio del Sarcidano,

  • Guasila, chiesa della Vergine

    Il comune di Guasila appartiene al territo

  • Assolo, panoramica del paese

    Piccolo borgo rurale ai piedi della Giara

  • Guamaggiore, Chiesa di San Sebastiano martire

    Guamaggiore sorge nelle distese colline de

  • Nureci, casa Tetti

    Borgo piccolo e suggestivo si adagia sulle

  • Sardara, Villa Diana

    Al centro della fertile pianura del Campid

  • Pompu, panorama

    Pompu è un piccolo paese

  • Masullas, Piazza Pinna

    Situato all'interno del Parco Regionale de

  • Selegas, centro storico

    Selegas è un paese situato nella parte cen

  • Serri, area archeologica di Santa Vittoria

    Col termine "giare" si indicano in Sardegn

  • Cattedrale di Ales

    Alle pendici orientali del Monte Arci,

  • Mogoro, chiesa di Sant'Antioco

    Mogoro sorge a 153 m sul livello, nella re

  • Usellus, panorama del paese

    In un territorio in buona parte collinare

  • Chiesa di San Vincenzo Martire

    Ai piedi del Monte Arci, in una verde vall

  • Ortacesus, Mitza de Siddi, necropoli punico romana

    Il territorio di Ortacesus si trova in una

  • Suelli, nuraghe Piscu

    Il territorio del comune di Suelli

  • Nurallao, Is Arinos [foto di Dino Contu]

    Tra Campidano e Barbagia, tra la fertile p

  • Pau

    Si trova nel territorio storico della Marm

  • Suggestivo scorcio della cascata all'interno del Parco

    Il Parco Aymerich è un parco urbano che si

  • Panorama sul lago Mulargia Autore: Ruiu Domenico

    Il territorio di Siurgus Donigala

  • Laconi, Castello di Aymerich

    Laconi è situata nell’altopiano del Sarcid

  • Serrenti, chiesa di Maria Immacolata

    Serrenti è un paese posiz

  • Il paese di Asuni si adag

  • Senorbì, chiesa di Santa Maria di Segolai

    Senorbì è al centro della Trexenta, di cui

Itinerari

Maestro di Castelsardo, particolare del retablo di Tuili
Average: 1.6 (5 voti)
Turri parrocchia S. Sebastiano
Average: 3 (2 voti)
Lanusei, Chiesa di Santa Maria Maddalena
No votes yet
Arbus, marina di Scivu
No votes yet
Dettaglio della facciata
Average: 1.5 (2 voti)
Ilbono, area archeologica di Scerì
Average: 1.7 (3 voti)