Lingue

Inizia qui il tuo viaggio

Inserisci il nome del porto o la località da cui desideri partire per pianificare il tuo viaggio

Accesso utente

Or log in with...

Gesico

Gesico

Panoramica di Gesico

Piccolo centro della Trexenta, territorio della Sardegna sud orientale, Gesico è un piccolo paese a vocazione agropastorale alle pendici del monte San Mauro. Il toponimo ha una probabile radice prelatina. Nell'epoca preistorica venne interessato dalla costruzione del villaggio nuragico di San Sebastiano; il paese venne frequentato anche dai Romani che costruirono una villa padronale nell'area oggi occupata dalla chiesa di Santa Maria d'Itria. Nel Medioevo il paese apparteneva alla curatoria di Siùrgus o Seùrgus, nel Giudicato di Calari. Di sicuro interesse le sue architetture ecclesiastiche, comprendenti santuari che hanno qualificato Gesico come "paese delle sette chiese". La chiesa romanica di Sant'Amatore, risalente al XII secolo, ospita al suo interno un sarcofago marmoreo di età romana ed una teca in argento contenente le reliquie del Santo; presenta facciata con coronamento a salienti e campanile a vela.
 
Merita una visita la chiesa di Santa Maria d'Itria, risalente al periodo romanico-pisano (XIII secolo), nei cui fianchi, facciata ed abside corre una teoria di archetti pensili. In stile gotico-catalano è invece la chiesa parrocchiale di Santa Giusta, costruita nella metà del XVI secolo e contenente altari barocchi in marmo policromo ed un crocifisso ligneo del XVI secolo. Non mancano insediamenti nuragici, come il nuraghe di Sitziddiri e i complessi nuragici di San Sebastiano e Accasa; nel monte San Mauro sono state rinvenute migliaia di frecce e silice di età preistorica. Antico e moderno convivono felicemente in questo paese, le cui abitazioni sono vivacizzate dai colorati murales realizzati dai maggiori artisti della Sardegna. Il paese vanta, inoltre, delle manifestazioni tradizionali molto caratteristiche, come le festa di Santa Giusta e Sant'Isidoro, che si svolge nei giorni compresi fra il 13, 14 e 15 giugno. Nel mese di settembre, il 10, l'11 e il 12, si compie la vivace festa di San Mauro, in occasione della quale si alternano riti religiosi a momenti ludici e di intrattenimento collettivo.
 
La manifestazione prevede una processione nella chiesa di San Mauro, ubicata sul monte omonimo, dove oltre alla messa si organizza un pranzo sulle note di musica tradizionale e lo sfondo coreografico di danze antiche. Nella terza domenica di ottobre, in onore di Sant'Amatore, si compie il trasporto della teca contenente le reliquie del martire dalla parrocchiale di Santa Giusta alla chiesa del Santo. A parte le manifestazioni religiose, Gesico offre un seducente evento gastronomico con la Sagra della Lumaca, che prevede distribuzione di saporiti piatti a base di lumaca. Non è un caso, infatti, se Gesico fa parte del club delle "Dodici città delle lumache italiane" che ne dimostra l'importanza in ambito nazionale.

Aggiungi a itinerario
add_to_x_block: 

In prossimità

  • Mandas, chiesa di San Giacomo

    Mandas è un importante ce

  • Selegas, centro storico

    Selegas è un paese situato nella parte cen

  • Guamaggiore, Chiesa di San Sebastiano martire

    Guamaggiore sorge nelle distese colline de

  • Suelli, nuraghe Piscu

    Il territorio del comune di Suelli

  • Panorama sul lago Mulargia Autore: Ruiu Domenico

    Il territorio di Siurgus Donigala

  • Guasila, chiesa della Vergine

    Il comune di Guasila appartiene al territo

  • Ortacesus, Mitza de Siddi, necropoli punico romana

    Il territorio di Ortacesus si trova in una

  • Gergei, chiesa di San Vito

    Piccolo centro agricolo della Trexenta, co

  • Escolca, scorcio del centro storico

    Piccolo centro del Sarcidano, Esco

  • Senorbì, chiesa di Santa Maria di Segolai

    Senorbì è al centro della Trexenta, di cui

  • Villanovafranca, nuraghe di Su Mulinu

    Il paese di Villanovafranca si dispone in

  • Serri, area archeologica di Santa Vittoria

    Serri è un centro agricol

  • Panorama sul lago Mulargia

    Il lago artificiale Mulargia è uno specchi

  • Panoramica di San Basilio

    San Basilio è situato all

  • Villamar, chiesa di San Pietro

    Il paese, situato tra la Marmilla e la Tre

  • Sullo sfondo il castello di Las Plassas

    Il paese, che sorge in Marmilla e fa parte

  • Serri, area archeologica di Santa Vittoria

    Col termine "giare" si indicano in Sardegn

  • Barumini, Su Nuraxi al tramonto

    Barumini è situato ai pie

  • Isili, Museo per l'Arte del Rame e del Tessuto: carro del ramaio

    Isili sorge ai margini di

  • Panoramica di Pimentel

    Il paese di Pimentel, in

  • Nurri, lago Flumendosa

    Il paese di Nurri si adag

  • Orroli, nuraghe Arrubiu

    Centro ridente del Sarcidano, sorge in una

  • Panoramica di Barrali

    Il paese si trova ai piedi del Monte Uda,

  • Samatzai, piazza Primo Maggio

    Samatzai è situato ai mar

  • Goni, allineamento di mehir nella necropoli di Pranu Mutteddu

    Goni è circondata dall'anello naturalistic

  • Sant'Andrea Frius, panorama del paese

    Ubicato nella regione storica della Trexen

  • Maestro di Castelsardo, particolare del retablo di Tuili

    Tuili è un piccolo centro della Sardegna,

  • Serrenti, chiesa di Maria Immacolata

    Serrenti è un paese posiz

  • Lunamatrona, cupola della chiesa di San Giovanni Battista

    Il paese, situato a un'altitudine di 180 m

  • Nuragus, nuraghe Santu Millanu

    Nuragus sorge nei pressi

  • Turri parrocchia S. Sebastiano

    Turri sorge nel cuore della Marmilla piane

  • Silius, panoramica del paese

    Il paese sorge in provincia di Cagliari, a

  • Nurallao, panoramica del paese

    Situato nel territorio del Sarcidano,

  • Siddi, Chiesa di San Michele

    Siddi si presenta come un

  • Villanovatulo, nuraghe innevato

    Villanova Tulo è un piccolo paese del Sarc

  • Villanovaforru, complesso nuragico Genna Maria

    Villanovaforru si trova al centro del sist

  • Panoramica di Donori

    Il paese, il cui toponimo è d'incerta orig

  • Veduta di Escalaplano da Fossada

    Il paese di Escalaplano s

  • Genuri, la chiesa campestre di San Domino

    Genuri sorge ai piedi del

  • Cavallini della Giara al galoppo

    La riserva naturale della Giara di Gesturi

  • Genoni, municipio

    Genoni sorge sul fianco s

  • Mandorli in fiore ai piedi della Giara di Siddi

    Col termine "giare" si indicano in Sardegn

  • Nurallao, Is Arinos [foto di Dino Contu]

    Tra Campidano e Barbagia, tra la fertile p

  • Samassi, veduta della parrocchiale della Beata Vergine di Monserrato

    Il paese sorge nella pianura del Campidano

  • Sini, ulivo millenario presso il parco giochi

    Situato fra le sinuose curve della Marmill

  • Il comune di Ballao sorge

  • Nuraghe Concali - Collinas

    Collinas sorge nel territorio della Marmil

  • Gonnostramatza, parrocchiale dedicata a San Michele Arcangelo

    Gonnostramatza è un piccolo centro agricol

  • Sardara, Villa Diana

    Al centro della fertile pianura del Campid

  • Uno scorcio in lontananza di Gonnoscodina

    Gonnoscodina è un piccolo

Itinerari

Maestro di Castelsardo, particolare del retablo di Tuili
Average: 1.6 (5 voti)
Turri parrocchia S. Sebastiano
Average: 3 (2 voti)
Dettaglio della facciata
Average: 1.5 (2 voti)
Cagliari, cimitero monumentale di Bonaria
No votes yet
Lanusei, Chiesa di Santa Maria Maddalena
No votes yet
Ilbono, area archeologica di Scerì
Average: 1.7 (3 voti)