Lingue

Inizia qui il tuo viaggio

Inserisci il nome del porto o la località da cui desideri partire per pianificare il tuo viaggio

Accesso utente

Or log in with...

Selegas

Selegas

Selegas, centro storico

Selegas è un paese situato nella parte centrale della Trexenta, in una leggera pendice posta fra due valli. Il centro urbano conserva ancora le caratteristiche proprie dei centri a prevalente economia agricola. Dai ritrovamenti archeologici, nonché dalla presenza di villaggi nuragici nella zona, si deduce che quest'area fu abitata sin dall'Età del Bronzo. Oltre che sede di insediamenti prenuragici e nuragici, la Trexenta fu anche una regione punica e romana di grande interesse. Il nome "Selegas" potrebbe derivare dalle probabili abbondanti coltivazioni di segale, utilizzata per la produzione del pane nero di cui si sfamava la plebe di Roma, ma potrebbe anche derivare dal latino "segetes" ("cereali vari" e, quindi, "terra di Cerere", dea delle messi).
 
Il paese è di particolare interesse per la struttura urbanistica, tipica delle aree a economia agricola. Sui muri delle case si possono ammirare i murales, recentemente restaurati, che raccontano storie diverse: dai soggetti rinascimentali di Liliana Cano a quelli legati all'economia e alle produzioni locali, fino ai temi sociali dei murales di Luigi Pu. Nel cuore del paese si trova la chiesa di Sant'Anna, patrona del paese, per la quale durante il mese di luglio viene organizzata una processione serale per le vie del paese con la banda, i carabinieri a cavallo, gruppi folkloristici, fuochi artificiali e gare poetiche. In passato si organizzavano corse di cavalli: "su paliu de Sant'Anna". All’interno del paese è possibile visitare la Parrocchia di Santa Vittoria, la chiesa di Santa Vitalia, la piccola chiesa di Sant'Elia, l'oratorio del 1500 e le antiche rovine di N.S. d'Itria.
 
A 2 km di distanza da Selegas si trova la frazione di Seuni. In tempi passati, Seuni era un importante borgo di tradizioni e economia agro-pastorale. Attualmente è un piccolo centro, di circa 300 abitanti. Nel dopoguerra molti abitanti di questo paese hanno scelto di trasferirsi nel vicino borgo di Selegas. Nella frazione di Seuni si consiglia la visita alla chiesa del XVI secolo dedicata a Santa Vittoria Vergine Martire, di sicuro interesse per la sua struttura architettonica. In onore della Santa, durante il mese di maggio si tiene la festa patronale, con cerimonie religiose e civili. Si consiglia di visitare l'intero centro storico del paese, gradevole per coloro che sono appassionati di arte povera in ambito rurale.

Aggiungi a itinerario
add_to_x_block: 

In prossimità

  • Guamaggiore, Chiesa di San Sebastiano martire

    Guamaggiore sorge nelle distese colline de

  • Suelli, nuraghe Piscu

    Il territorio del comune di Suelli

  • Ortacesus, Mitza de Siddi, necropoli punico romana

    Il territorio di Ortacesus si trova in una

  • Senorbì, chiesa di Santa Maria di Segolai

    Senorbì è al centro della Trexenta, di cui

  • Guasila, chiesa della Vergine

    Il comune di Guasila appartiene al territo

  • Panoramica di Gesico

    Piccolo centro della Trexenta, territorio

  • Panorama sul lago Mulargia Autore: Ruiu Domenico

    Il territorio di Siurgus Donigala

  • Panoramica di San Basilio

    San Basilio è situato all

  • Panoramica di Pimentel

    Il paese di Pimentel, in

  • Mandas, chiesa di San Giacomo

    Mandas è un importante ce

  • Panoramica di Barrali

    Il paese si trova ai piedi del Monte Uda,

  • Samatzai, piazza Primo Maggio

    Samatzai è situato ai mar

  • Sant'Andrea Frius, panorama del paese

    Ubicato nella regione storica della Trexen

  • Villanovafranca, nuraghe di Su Mulinu

    Il paese di Villanovafranca si dispone in

  • Panorama sul lago Mulargia

    Il lago artificiale Mulargia è uno specchi

  • Villamar, chiesa di San Pietro

    Il paese, situato tra la Marmilla e la Tre

  • Serrenti, chiesa di Maria Immacolata

    Serrenti è un paese posiz

  • Gergei, chiesa di San Vito

    Piccolo centro agricolo della Trexenta, co

  • Escolca, scorcio del centro storico

    Piccolo centro del Sarcidano, Esco

  • Panoramica di Donori

    Il paese, il cui toponimo è d'incerta orig

  • Serri, area archeologica di Santa Vittoria

    Serri è un centro agricol

  • Goni, allineamento di mehir nella necropoli di Pranu Mutteddu

    Goni è circondata dall'anello naturalistic

  • Sullo sfondo il castello di Las Plassas

    Il paese, che sorge in Marmilla e fa parte

  • Barumini, Su Nuraxi al tramonto

    Barumini è situato ai pie

  • Silius, panoramica del paese

    Il paese sorge in provincia di Cagliari, a

  • Serri, area archeologica di Santa Vittoria

    Col termine "giare" si indicano in Sardegn

  • Orroli, nuraghe Arrubiu

    Centro ridente del Sarcidano, sorge in una

  • Nurri, lago Flumendosa

    Il paese di Nurri si adag

  • Isili, Museo per l'Arte del Rame e del Tessuto: carro del ramaio

    Isili sorge ai margini di

  • Samassi, veduta della parrocchiale della Beata Vergine di Monserrato

    Il paese sorge nella pianura del Campidano

  • Lunamatrona, cupola della chiesa di San Giovanni Battista

    Il paese, situato a un'altitudine di 180 m

  • Maestro di Castelsardo, particolare del retablo di Tuili

    Tuili è un piccolo centro della Sardegna,

  • Villanovaforru, complesso nuragico Genna Maria

    Villanovaforru si trova al centro del sist

  • Siddi, Chiesa di San Michele

    Siddi si presenta come un

  • Dolianova, la cattedrale di San Pantaleo

    Dolianova è una cittadina

  • Turri parrocchia S. Sebastiano

    Turri sorge nel cuore della Marmilla piane

  • Chiesa di Santa Maria di Sibiola, Serdiana

    Serdiana sorge nel Parteolla a pochi chilo

  • Veduta di Escalaplano da Fossada

    Il paese di Escalaplano s

  • Serramanna, vecchio edificio municipale e chiesetta di San Sebastiano

    Serramanna sorge nella pianura del Campida

  • Il comune di Ballao sorge

  • Mandorli in fiore ai piedi della Giara di Siddi

    Col termine "giare" si indicano in Sardegn

  • Nuragus, nuraghe Santu Millanu

    Nuragus sorge nei pressi

  • Nuraghe Concali - Collinas

    Collinas sorge nel territorio della Marmil

  • Armungia, nuraghe Armungia

    Armungia si erge su un altopiano circondat

  • Nurallao, panoramica del paese

    Situato nel territorio del Sarcidano,

  • Sardara, Villa Diana

    Al centro della fertile pianura del Campid

  • Genuri, la chiesa campestre di San Domino

    Genuri sorge ai piedi del

  • San Sperate, chiesa parrocchiale

    San Sperate è un piccolo

  • Villanovatulo, nuraghe innevato

    Villanova Tulo è un piccolo paese del Sarc

  • Cavallini della Giara al galoppo

    La riserva naturale della Giara di Gesturi

Itinerari

Maestro di Castelsardo, particolare del retablo di Tuili
Average: 1.6 (5 voti)
Turri parrocchia S. Sebastiano
Average: 3 (2 voti)
Dettaglio della facciata
Average: 1.5 (2 voti)
Cagliari, cimitero monumentale di Bonaria
No votes yet
Lanusei, Chiesa di Santa Maria Maddalena
No votes yet
Ilbono, area archeologica di Scerì
Average: 1.7 (3 voti)