Lingue

Inizia qui il tuo viaggio

Inserisci il nome del porto o la località da cui desideri partire per pianificare il tuo viaggio

Accesso utente

Or log in with...

cattedrale di Santa Chiara

cattedrale di Santa Chiara

Frontone della facciata e campanile

Arrivando da Cagliari, al km 56 della SS 130 si svolta a d. e si percorre il lungo viale alberato che conduce al centro urbano di Iglesias. Si prosegue fino alla piazza Municipio dove si erge la cattedrale.

Il contesto ambientale
La chiesa sorge in una piazza quadrangolare all'interno del centro storico, che ospita anche il Municipio e il Palazzo Vescovile, concepita in origine per essere il fulcro principale della vita amministrativa e religiosa della città.

Descrizione
La facciata della cattedrale di Iglesias, di raffinato disegno, e il suo imponente campanile qualificano scenograficamente lo spazio della piazza su cui prospetta.
L'impianto della chiesa si può datare sulla base delle testimonianze epigrafiche, che ne collocano l'inizio prima del 1284 e l'ultimazione prima del 1288.
Dell'edificio duecentesco ad aula mononavata, in pietra sedimentaria, sopravvivono solo dei resti murari in facciata e nei prospetti laterali.
La chiesa subì varie trasformazioni, tra le quali l'ampliamento dell'aula, la sopraelevazione del presbiterio, la copertura a volte stellari e l'apertura di due piccole cappelle per lato voltate a crociera. Furono aggiunte anche due ampie cappelle quadrate che fanno da transetto alla chiesa, conferendo all'attuale pianta la forma a croce latina.
La navata centrale, presbiterio compreso, è suddivisa in quattro campate coperte da volte stellari costolonate. L'ampio presbiterio è a pianta quadrata ed è detto "cappella maggiore", come consuetudine nelle chiese di tipo gotico-catalano.
La facciata a spioventi è divisa in tre ordini. Nel primo si apre il portale. A sinistra un'epigrafe (una copia apposta per salvaguardare l'originale) riporta le date dell'impianto e uno scudo araldico con l'aquila, simbolo della famiglia dei Donoratico.
Le murature del transetto e del presbiterio sono in gran parte nascoste da altri corpi di fabbrica, mentre nel fianco sinistro due cappelle pensili a pianta semicircolare sporgono dalla muratura.
La torre campanaria a canna quadrata affianca la facciata e ospita quattro campane, la più antica delle quali risale al 1338.

Aggiungi a itinerario
add_to_x_block: 

In prossimità

Itinerari

Average: 1.5 (2 voti)
Arbus, marina di Scivu
No votes yet
Isola di Sant'Antioco, Spiaggia di Cala Francese
No votes yet

Le bellezze archeologiche della costa sud ovest della Sardegna nella pro

Sant'Anna Arresi, le dune di Porto Pino
Average: 3 (1 voto)
Dettaglio della facciata
Average: 1.5 (2 voti)
Cagliari, cimitero monumentale di Bonaria
No votes yet