Lingue

Inizia qui il tuo viaggio

Inserisci il nome del porto o la località da cui desideri partire per pianificare il tuo viaggio

Accesso utente

Or log in with...

chiesa di San Sisinnio

chiesa di San Sisinnio

Villacidro, chiesa di San Sisinnio

Sulla SS 196 al Km 22,4, provenendo da Villasor e superato il bivio di "S'Acquacotta", si stacca la variante che, valicata la statale e il rio Leni, consente di salire (Km 5,1) all'abitato di Villacidro. Dall'ingresso del paese si seguono le indicazioni per "Montimannu" e poi, al primo bivio a sinistra, per "San Sisinnio" (Km 3 circa).

Il contesto ambientale
La chiesa di San Sisinnio è una delle chiese campestri più suggestive dell'intera Sardegna, nel verde di un boschetto di olivastri secolari alle pendici del complesso granitco-scistoso del Monte Linas (m 1236).

Descrizione
La chiesa campestre di San Sisinnio venne edificata nella prima metà del XVII secolo, probabilmente sui resti di un più antico edificio, grazie al rinnovato zelo per il Santo. Infatti l'arcivescovo Francisco de Esquivel donò una reliquia del corpo di San Sisinnio al canonico di Villacidro, in seguito alla "invenzione" (ritrovamento) delle spoglie del Santo in una chiesa cagliaritana.
L'edificio all'interno è costituito da un'unica navata con copertura lignea. All'esterno è cinto su tre lati da un loggiato che poggia su pilastri con capitelli di foggia diversa.
In Campidano molte delle chiese campestri, prossime ai paesi, sono circondate dai porticati per proteggere i fedeli dai raggi del sole. Inoltre, durante i giorni della festa annuale, viene costruito un grande supplemento di riparo con frasche.
La facciata ha coronamento orizzontale ornato da merlature con portale squadrato e sovrastante apertura circolare in asse. Il campanile a vela a due fornici termina con un timpano su cui è posta una croce metallica.
Si hanno notizie di un incendio doloso che, nel 1921, distrusse l'altare maggiore in legno e la copertura lignea a capriate. L'edificio fu restaurato già a partire dal 1922 essendo sindaco Alagna e parroco don Ortu, come ricorda una lapide posta all'interno della chiesa.

Storia degli studi
Notizie relative alla chiesa di San Sisinnio si trovano in numerose pubblicazioni su Villacidro.

Bibliografia
F. Cherchi Paba, "Villacidro e Guspini", collana [i]Quaderni Storici e Turistici di Sardegna[/i], Cagliari, 1969;
T. K. Kirova - A. Tramontin - A. Bergamini, "Architetture della religiosità popolare nella Sardegna del XVII secolo", in [i]Arte e cultura del '600 e del '700 in Sardegna. Atti del Convegno Nazionale[/i], Napoli, 1984;
[i]Dizionario Iconografico dei patroni e dei santi della Sardegna[/i], Cagliari, 2004.

Aggiungi a itinerario
add_to_x_block: 

In prossimità

Itinerari

Arbus, marina di Scivu
No votes yet
Average: 1.5 (2 voti)
Turri parrocchia S. Sebastiano
Average: 3 (1 voto)
Maestro di Castelsardo, particolare del retablo di Tuili
Average: 1.3 (4 voti)
Dettaglio della facciata
Average: 1.5 (2 voti)
Cagliari, cimitero monumentale di Bonaria
No votes yet