Lingue

Inizia qui il tuo viaggio

Inserisci il nome del porto o la località da cui desideri partire per pianificare il tuo viaggio

Accesso utente

Or log in with...

fonte di Li Paladini

fonte di Li Paladini

Calangianus, fonte di Li Paladini

Si supera il centro abitato di Calangianus e si continua per la statale. Al bivio per Nuchis, si svolta a d. sulla SP 9, in una strada a fondo naturale che attraversa la linea ferroviaria. Si prosegue ancora per circa 600 m, quindi si svolta a s. e, percorsi 200 m, si giunge ad uno stazzo (sulla d.) accanto al quale sorge il nuraghe Agnu. La fonte è situata ad una distanza di circa 200 m dal nuraghe.

Il contesto ambientale
La fonte è ubicata sul versante NE del Monte di Deu, che domina la piana fra gli abitati di Nuchis e Calangi.

Descrizione
La piccola fonte di Li Paladini, edificata con blocchi squadrati di granito, conserva oggi l'atrio e la celletta comunicanti attraverso un'ingresso a luce trapezoidale (alt. m 1,25; largh. cm 47/90).
Il vestibolo, orientato a N, presenta pianta e dimensioni irregolari (largh. m 2,60; alt. m 1,60) dovute a lavori effettuati in anni recenti: il pavimento e i banconi-sedile del vestibolo sono stati coperti da una spessa colata di cemento.
La cella retrostante, che capta la vena sorgiva, ha pianta sub-quadrata (lungh. cm 90; largh. cm 90; alt. m 1,15) e pareti costruite con conci ben lavorati disposti su filari in aggetto. La copertura del piccolo ambiente è formata da due lastre disposte a piattabanda.
La soglia, costituita da tre lastre affiancate, presenta al centro una canaletta incisa per il deflusso dell'acqua.

Storia degli studi
La fonte è nota fin dall'Ottocento.

Bibliografia
V. Angius, in G. Casalis, [i]Dizionario geografico storico-statistico-commerciale degli Stati di S.M. il re di Sardegna[/i], III, Torino, G. Maspero, 1836, pp. 298-320;
Ch. Zervos, [i]La civilisation de la Sardaigne, du début de l'énéolithique à la fin de la période nouragique[/i], Paris, Cahiers d'art, 1954, p. 291;
G. Lilliu, [i]La civiltà dei Sardi dal paleolitico all'età dei nuraghi[/i], Torino, ERI, 1988, p. 534;
A. Moravetti, "Gli insediamenti antichi", in [i]Montagne di Sardegna[/i], a cura di I. Camarda, Sassari, Carlo Delfino, 1993, pp. 165-166;
A. Sanna, "Calangianus (Sassari). Fonte nuragica di Li Paladini", in [i]Nuovo bullettino archeologico sardo[/i], 4, 1994, pp. 275-277;
R. Caprara-A. Luciano-G. Maciocco, [i]Archeologia del territorio. Territorio dell'archeologia. Un sistema informativo territoriale orientato sull'archeologia della regione ambientale Gallura[/i], Sassari, Carlo Delfino, 1996, p. 268.

Aggiungi a itinerario
add_to_x_block: 

In prossimità

Itinerari

Olbia, chiesa di San Simplicio
Average: 1 (2 voti)
Olbia, panorama della zona di Porto Istana
No votes yet
Bitti - complesso di Romanzesu
Average: 1 (1 voto)
Il sito di Aquae Lesitane in una mappa del 1522
No votes yet
Monte Albo e le vallate che lo circondano
No votes yet
Alghero, Villa Las Tronas
No votes yet