Lingue

Inizia qui il tuo viaggio

Inserisci il nome del porto o la località da cui desideri partire per pianificare il tuo viaggio

Accesso utente

Or log in with...

Nughedu San Nicolò

Nughedu San Nicolò

Area archeologica di Nughedu San Nicolò

Nughedu San Nicolò è un piccolo paese adagiato in una lunga e stretta valle in cui scorre il Riu Molinu, a quasi 600 m d'altezza. È inserito in un dolce territorio collinare, con alcune punte più significative. Il toponimo fa riferimento alla copertura boscosa del territorio: Nughedu, infatti, dal latino nucetum, è una chiara allusione ai boschi di noci presenti un tempo nell'area. La seconda parte del nome si è resa necessaria per distinguere questo centro da un altro omonimo nella provincia di Oristano. Il territorio fu abitato fin dall'epoca neolitica, come indicano le sepolture a domus de janas presenti nel territorio e successivamente numerose tracce della loro esistenza furono lasciate anche dalle popolazioni dell'età nuragica. Nel Medioevo Nughedu San Nicolò fece parte prima del Giudicato di Torres, poi di quello di Arborea, per entrare infine nel Regno catalano-aragonese. Si tratta di un paese molto grazioso, con strade strette lungo le quali si allineano palazzotti spesso di qualche pregio di fine ‘800-inizi ‘900, con eleganti decorazioni di gusto eclettico ad incorniciare le porte e le finestre; l'ultimo piano è spesso chiuso da un porticato o altana, sul modello di centri urbani più importanti. Ma il vero centro del paese, intorno a cui gravita il resto dell'abitato, è la centrale piazza Marconi, uno spazio quadrangolare progettato quale punto di aggregazione sociale e non frutto di casuali risultanze, bordato da eleganti palazzine di inizio secolo e impreziosito dalla presenza di una fontana ottocentesca. Sull'abitato vegliano dall'alto le chiese campestri di Sant'Antonio Abate e San Pietro (XIV secolo).
 
È molto gradevole una visita all'abitato di Nughedu, con la piazza centrale e le eleganti palazzine che danno al paese un certo decoro. Di notevole interesse sono anche le singolari abitazioni situate a fondo valle all'ingresso del paese: sono infatti ricavate nelle spaccature della roccia e chiuse con facciate in conci di pietra, non prive di una certa eleganza. Il maggiore motivo di interesse di Nughedu è però probabilmente legato alla necropoli a domus de janas di Sos Furrighesos, in verità in territorio di Anela, ma non lontana da questo paese. Si tratta di un vasto complesso cimiteriale di 18 tombe costruite tra l'età neolitica finale e la prima età del Bronzo. La maggior parte delle domus presenta all'interno una ricca decorazione, che comprende protomi taurine a rilievo e festoni dipinti o graffiti. Una delle tombe ha il portello d'ingresso inquadrato da una stele analoga a quelle delle tombe di gigante, ma scolpita direttamente nella roccia. In occasione dei festeggiamenti in onore dei Santi Pietro e Paolo, a fine giugno, si accende un grande fuoco all'aperto ed in contemporanea si svolge la sagra de Sas Panafittas, tipico piatto povero a base di pane. La spianata (ma in altri paesi si usano differenti tipi di pane) viene immersa a pezzi nel brodo bollente – di pecora o di manzo – per pochi minuti, dopodiché viene scolata e condita con un sugo di pomodoro e carne, formaggio fresco e stagionato.

Aggiungi a itinerario
add_to_x_block: 

In prossimità

  • Ozieri, grotta di San Michele

    La grotta di S.

  • Ozieri, veduta del paese

    Ozieri è coronata da folta vegetazione di

  • Bultei, pineta di Su Tassu

    La foresta di Fiorentini, nel comune di Bu

  • Pattada, monte Lerno innevato

    Paese di montagna (quasi 900 m slm), il pi

  • I sistemi montuosi della Sardegna, così co

  • Nei comuni di Anela, Bono e Bultei ricade

  • Bultei, chiesa di San Saturnino

    Antico centro agro-pastorale situato ai ma

  • Pattada, monte Lerno innevato

    La foresta di Monte Lerno è situata nella

  • foresta di monte pisanu

    Come Forest'Anela e Fiorentini, anche Mont

  • Albero monumentale della foresta demaniale monte Pisanu - Autore Saba Alessio

    L'Area Protetta di Sos Nibberos si estende

  • Mores, dolmen Sa Coveccada

    Mores, importante centro

  • I rossi tetti di Osidda

    Osidda è il più piccolo c

  • Benetutti, la chiesa romanica di San Saturnino

    Benetutti è un piccolo centro del Goceano

  • Nule, panorama

    Nule è un piccolo centro

  • Oschiri si trova nel Logu

  • Centro agricolo del Goceano, Botti

  • Tula, chiesa di San Pietro Ossuna

    Tula è un borgo agricolo

  • Burgos, nuraghe Costa

    Sulle pendici della catena del Goceano ("S

  • Galtellì, Castello Malicas

    Su uno spettacolare altopiano calcareo sor

  • Esporlatu, panoramica del paese

    Esporlatu è il paese più

  • Buddusò, domus de janas di Ludurru

    Il paese sorge nella parte meridionale del

  • lago coghinas

    Il lago Coghinas, che si trova nel territo

  • Bonnanaro, La vallata su cui sorge il paese

    Bonnanaro è un piccolo paese situato nella

  • Torralba, nuraghe di Santu Antine

    Torralba è un centro agricolo del territor

  • Illorai, panorama

    Piccolo paese arroccato sulle montagne del

  • Borutta panorama del paese

    Il territorio di Borutta

  • Bessude, panoramica del paese

    Piccolo centro del Meilogu ai piedi del mo

  • Ploaghe, chiesa di Sant'Antonio di Salvenero

    Paese agricolo del Logudoro, sorge in una

  • Giave, nuraghe Oes

    Il paese sorge sulla sommità di un altopia

  • Thiesi, panorama del paese

    Thiesi si adagia su un ba

  • Bolotana, Villa Piercy [foto ufficio stampa Regione]

    Il comune di Bolotana nas

  • Alà dei Sardi, complesso di Nurattolos

    Alà dei Sardi sorge a quasi 700 m slm su u

  • Chiaramonti, chisa di Santa Maria Maddalena

    Chiaramonti, piccolo cent

  • Bolotana, cascata di Mularza Noa

    I sistemi montuosi della Sardegna, così co

  • Bonorva, fonte sacra Su Lumarzu

    Il paese di Bonorva, svil

  • Berchidda, Museo del Vino

    Berchidda sorge sulle pen

  • foresta bolostiu ala dei sardi

    A 700 m slm, nel territorio di Alà dei Sar

  • Martis, chiesa di San Pantaleo

    Il paese di Martis, si tr

  • Orotelli, Spighe di Grano

    Orotelli si trova al centro della Sardegna

  • Lei, il pane votivo realizzato in paese
    Lei

    Circondato dalle montagne della catena del

  • Cossoine,  un murales del centro

    Il piccolo borgo sorge nel cuore di un alt

  • Codrongianos, chiesa di SS. Trinità di Saccargia

    Situato a 317 m sul livello del mare sui c

  • Semestene, chiesa di San Nicola di Trullas

    Il paese di Semestene è s

  • Monti, foresta di Monte Olia

    La foresta di Monte Olia, è situata all'in

  • Monte Limbara

    Il monte Limbara è un complesso montuoso d

  • Vicino al paese di Martis si distende un'a

  • Perfugas, l'arco in prossimità della chiesa di Santa Maria de Fora

    Perfugas sorge nel cuore

  • Panoramica del paese di Bitti

    Importante centro del nuorese, Bitti si tr

  • Florinas, nuraghe Corvos

    Il territorio del comune di Florin

  • Orune, fonte sacra di Su Tempiesu

    «E' un paese antico e chiuso, dove permang

Itinerari

Il sito di Aquae Lesitane in una mappa del 1522
Average: 3 (1 voto)
Bitti - complesso di Romanzesu
Average: 1.7 (3 voti)
Monte Albo e le vallate che lo circondano
Average: 2 (2 voti)
Olbia, chiesa di San Simplicio
Average: 1.7 (3 voti)
Alghero, Villa Las Tronas
Average: 3 (1 voto)
Olbia, panorama della zona di Porto Istana
Average: 3 (1 voto)