Lingue

Inizia qui il tuo viaggio

Inserisci il nome del porto o la località da cui desideri partire per pianificare il tuo viaggio

Accesso utente

Or log in with...

Lei

Lei

Lei, il pane votivo realizzato in paese

Circondato dalle montagne della catena del Marghine, il pittoresco paesino di Lei sorge in un rigoglioso territorio ammantato da lecci, castagni, tassi, roverelle e querce secolari: un'area boschiva di notevole interesse ambientale percorsa da sentieri naturalistici di indubbio fascino. A caratterizzare e rendere ancora più gradevole l'area concorrono moltissime sorgenti e diversi corsi d'acqua, che rendono la zona fresca e rigogliosa. Tra le montagne che incorniciano il paese supera i 1000 metri il monte Iameddari, detto anche Sa Turrita, che rappresenta la seconda cima della catena del Marghine.
 
La rigogliosità del territorio ha contribuito allo sviluppo di un'economia di tipo agricolo, con importanti produzioni cerealicole, di legumi, lino, canapa, alberi da frutto, vino e olive da cui si trae un buon olio. Il paese di Lei sta conoscendo in questi ultimi anni un afflusso sempre più consistente di turisti attratti dalla spettacolarità dei panorami che si possono godere sulle montagne circostanti, dalle emergenze archeologiche e dai prodotti della tradizione artigiana. La presenza di domus de janas nelle località di Su Ferrighesu e Muros e di alcuni nuraghi dimostrano un'antropizzazione della zona fin da epoche antichissime. Oggetti e ceramiche risalenti all'epoca medievale sono state rinvenute in un boschetto all'ingresso del paese e nei pressi della chiesa di San Michele, risalente la XIII secolo.
 
La vera attrazione di questo paese è la natura travolgente che lo circonda. Alte montagne che si aprono alla vista con scorci di intensa bellezza; cime scelte come nidi da maestosi volatili, come poiane, corvi imperiali e astori; una baita e un parco nella località di Zuncos per trascorrere delle ore totalmente immersi in quest'ambiente da sogno; sentieri e percorsi ad hoc per chi ama le lunghe passeggiate all'aria aperta. Lei è rinomata per il suo artigianato, in particolare quello tessile (qui si creano tappeti con i tipici colori caldi del Nord Sardegna e si lavora la lana secondo le più antiche tradizioni). Anche l'enogastronomia è ben rappresentata da un'ampia produzione dolciaria, con gli squisiti pirichittos, amarettos, pabassinas, sebadas, sospiros e casadinas, e di pani fragranti quali il carasau e su zicchi.
 
Tra aprile e maggio Lei festeggia i suoi Santi. Il 24 e 25 aprile si tiene la festa patronale in onore di San Marco Evangelista, con processione e trasporto del simulacro nelle chiesa campestre dedicatagli; in quest'occasione si benedicono i pani tipici (sa cogone 'e santu Marcu) realizzati dalle donne del paese nelle forme più svariate e decorati con fiori, uccelletti e ghirlande sempre di pane. A metà maggio, invece, con una lunga processione in auto, gli abitanti del paese si spingono fino alla montagna dove viene celebrata la messa davanti ad una nicchia dedicata a Sant'Isidoro e vengono benedetti i campi.

Aggiungi a itinerario
add_to_x_block: 

In prossimità

  • Bolotana, Villa Piercy [foto ufficio stampa Regione]

    Il comune di Bolotana nas

  • Bolotana, cascata di Mularza Noa

    I sistemi montuosi della Sardegna, così co

  • Bortigali, Nuraghe Orolo

    Bortigali è situata ai pi

  • Illorai, panorama

    Piccolo paese arroccato sulle montagne del

  • Dualchi, murale nel centro storico

    Il paese di Dualchi è sit

  • Birori, area archeologica

    Birori sorge alle falde d

  • Esporlatu, panoramica del paese

    Esporlatu è il paese più

  • Galtellì, Castello Malicas

    Su uno spettacolare altopiano calcareo sor

  • Burgos, nuraghe Costa

    Sulle pendici della catena del Goceano ("S

  • Centro agricolo del Goceano, Botti

  • Macomer, Nuraghe Santa Barbara

    Macomer si trova ai piedi

  • Ottana, Chiesa di San Nicola

    Ottana sorge nella pianura della valle del

  • Museo del Pane, Borore

    Borore si trova ai piedi

  • Albero monumentale della foresta demaniale monte Pisanu - Autore Saba Alessio

    L'Area Protetta di Sos Nibberos si estende

  • Sedilo, Ardia

    Sedilo, situato sull’altopiano di Abbasant

  • foresta di monte pisanu

    Come Forest'Anela e Fiorentini, anche Mont

  • Aidomaggiore, Nuraghe Caddari

    Aidomaggiore è un antico borgo agro-pastor

  • Orotelli, Spighe di Grano

    Orotelli si trova al centro della Sardegna

  • Bonorva, fonte sacra Su Lumarzu

    Il paese di Bonorva, svil

  • I sistemi montuosi della Sardegna, così co

  • Nei comuni di Anela, Bono e Bultei ricade

  • Semestene, chiesa di San Nicola di Trullas

    Il paese di Semestene è s

  • Panorama sul territorio

    Nei pressi del lago Omodeo, l'invaso artif

  • veduta lago omodeo autore frongia maurizio

    Il lago artificiale dell'Omodeo è stato re

  • Norbello, monumento ai caduti

    Borgo agro-pastorale posto sull'altopiano

  • Bultei, chiesa di San Saturnino

    Antico centro agro-pastorale situato ai ma

  • Giave, nuraghe Oes

    Il paese sorge sulla sommità di un altopia

  • Oniferi, di origine medievale, si affaccia

  • Bidonì, chiesa di Santa Maria di Ossolo

    Il piccolo comune sorge nei pressi del Lag

  • Ghilarza, Chiesa di San Palmerio

    Ghilarza sorge sul vasto

  • Nuraghe Zuras - Abbasanta

    Abbasanta sorge sull'omon

  • Vista sul Lago Omodeo

    Tadasuni è un piccolo bor

  • Cossoine,  un murales del centro

    Il piccolo borgo sorge nel cuore di un alt

  • Quercia, Sindia

    Sindia è un piccolo paese situato nel terr

  • Sorradile, chiesa di San Sebastiano

    Su un dolce declivio che guarda verso la v

  • Sarule, Monte Gonare

    Sarule è situato ai piedi del monte Gonare

  • Orani, Opera di Nivola

    Orani è situata nel cuore della Barbagia,

  • Nughedu Santa Vittoria, la chiesa gotico-catalana di San Giacomo

    Il piccolo paese di Nughedu Santa

  • Olzai, Abito Tradizionale

    Olzai è un antico borgo i

  • Pozzomaggiore, sede della Banca di Sassari

    Pozzomaggiore è situata nell’altopiano del

  • Ardauli, chiesa della Madonna della Guardia

    Piccolo borgo agricolo del Barigadu,

  • Protagonista nella prosa di Grazia Deledda

  • Bultei, pineta di Su Tassu

    La foresta di Fiorentini, nel comune di Bu

  • Padria, veduta della chiesa di Santa Giulia

    Protetto ad ovest dai tre colli denominati

  • Torralba, nuraghe di Santu Antine

    Torralba è un centro agricolo del territor

  • Mara, santuario di Nostra Signora di Bonuighinu

    Mara è un piccolo paese del Meilogu, situa

  • Ollolai, Abito Tradizionale

    Ollolai nasce sul monte San Basilio Magno,

  • Benetutti, la chiesa romanica di San Saturnino

    Benetutti è un piccolo centro del Goceano

  • Neoneli, Rilievo montuoso

    Neoneli sorge nelle verdi colline del Bari

  • Mores, dolmen Sa Coveccada

    Mores, importante centro

Itinerari

Il sito di Aquae Lesitane in una mappa del 1522
No votes yet
Bitti - complesso di Romanzesu
Average: 1 (1 voto)
Alghero, Villa Las Tronas
No votes yet
Monte Albo e le vallate che lo circondano
No votes yet
Dorgali, veduta aerea spiaggia di Cala Luna
Average: 1.5 (2 voti)
Maestro di Castelsardo, particolare del retablo di Tuili
Average: 1.3 (4 voti)