Lingue

Inizia qui il tuo viaggio

Inserisci il nome del porto o la località da cui desideri partire per pianificare il tuo viaggio

Accesso utente

Or log in with...

chiesa del Rosario

chiesa del Rosario

Orani, chiesa del Rosario

Si lascia la SS 131 al bivio per Orani-Orotelli e proseguendo sulla statale si giunge al paese. Lungo la via principale si arriva a una piazzuola sulla quale si affaccia la chiesa della Madonna d'Itria; continuando nel vicolo a pochi metri di distanza si trova la chiesa del Rosario.

Il contesto ambientale
Orani si trova nella Barbagia di Ollollai, più precisamente ai piedi del Monte Gonare (1100 m s.l.m.), tra la piana di Ottana e la catena montuosa del Gennargentu. L'area è ricca di siti archeologici a partire dall'età preistorica. L'odierna configurazione di Orani è frutto dell'unione di due villaggi, quello di San Sisto e quello di Sant'Andrea.

Descrizione
La chiesa del Rosario è menzionata, insieme all'omonima confraternita, per la prima volta nel 1684. Fu edificata probabilmente nel corso del Seicento quando si diffuse ampiamente il culto mariano anche in Sardegna.
La chiesa, mononavata e voltata a botte, ha due cappelle per lato, ospitanti statue lignee, alcune delle quali di discreta fattura.
Un piccolo pulpito marmoreo è addossato all'ultimo pilastro a d. dell'altare. La zona presbiteriale è inquadrata da un arcone a tutto sesto e delimitata da una balaustra. Nell'altare in marmo bianco, colonne tortili nere incorniciano le nicchie dove si trovano la statua lignea seicentesca della Madonna del Rosario e due santi francescani.
L'elemento artistico più importante della chiesa è costituito dalle tempere attribuite ai pittori Pietro Antonio e Gregorio Are e risalenti alla metà del Settecento. I dipinti rappresentano le nozze di Cana, i Santi Caterina da Siena e Paolo Eremita, la battaglia di Lepanto e la Predica di San Domenico.
La famiglia degli Are esprime con costanza una sua idea dell'arte vicina alle convenzioni linguistiche auliche e al tempo stesso legata alla domanda d'informazione dei ceti popolari. Da qui il gustoso e non incolto sincretismo tra le figurazioni di sapore arcaico e la necessità di immagini legate alla buona regola del disegno.
All'esterno la facciata presenta un piccolo rosone e un portale in vulcanite architravato e timpanato, di tipo cinquecentesco, sormontati da un campanile a vela, tutti in asse. Una sottile cornice delimita il coronamento arricchito da quattro merli anch'essi in vulcanite.

Bibliografia
M.G. Scano, [i]Pittura e scultura del '600 e del '700[/i], collana "Storia dell'arte in Sardegna", Nuoro, Ilisso, 1991, sch. 180;
G. Zirottu, [i]Orani[/i], Nuoro, 2000.

Aggiungi a itinerario
add_to_x_block: 

In prossimità

  • Orani, Opera di Nivola

    Orani è situata nel cuore della Barbagia,

  • Oniferi, di origine medievale, si affaccia

  • Protagonista nella prosa di Grazia Deledda

  • Sarule, Monte Gonare

    Sarule è situato ai piedi del monte Gonare

  • Orotelli, Spighe di Grano

    Orotelli si trova al centro della Sardegna

  • Olzai, Abito Tradizionale

    Olzai è un antico borgo i

  • Ollolai, Abito Tradizionale

    Ollolai nasce sul monte San Basilio Magno,

  • Mamoida, Domus de Janas Istevene

    Mamoiada, nel cuore della

  • Gavoi, Lago di Gusana

    Gavoi si trova nel cuore della Barbagia tr

  • Ottana, Chiesa di San Nicola

    Ottana sorge nella pianura della valle del

  • Lodine, Chiesa di San Giorgio Martire

    In prossimità del lago artificiale di Gusa

  • Panoramica del Lago di Gusana

    Il lago di Gusana venne realizzato tra il

  • Orgosolo, Processione dell'Assunta

    Orgosolo sorge nel cuore

  • Fonni, Nuraghe Dronnoro

    Fonni, adagiato sulle pen

  • Ovodda, Sas Fruttinas

    Ovodda sorge nel cuore della Barbagia di O

  • I monti di Oliena visti dall'Ortobene

    Il monte Ortobene si erge alle porte della

  • Lollove, Panorama

    Visitare un borgo abbandonato è come fare

  • Teti, panoramica del lago di Cucchinadorza

    Il paese di Teti si trova in posizione pan

  • Illorai, panorama

    Piccolo paese arroccato sulle montagne del

  • Oliena, Su Gologone

    Oliena sorge alle pendici

  • Tiana, caratteristico ingresso di una vecchia casa

    Disteso sulle pendici orientali del Gennar

  • Bolotana, Villa Piercy [foto ufficio stampa Regione]

    Il comune di Bolotana nas

  • Centro agricolo del Goceano, Botti

  • Galtellì, Castello Malicas

    Su uno spettacolare altopiano calcareo sor

  • Burgos, nuraghe Costa

    Sulle pendici della catena del Goceano ("S

  • Austis, Sa Crabarissa

    Austis è immersa nelle montagne del Mandro

  • Esporlatu, panoramica del paese

    Esporlatu è il paese più

  • Fonni, la neve sul Gennargentu

    Cime dalle tonalità argentate modellano il

  • Benetutti, la chiesa romanica di San Saturnino

    Benetutti è un piccolo centro del Goceano

  • Lei, il pane votivo realizzato in paese
    Lei

    Circondato dalle montagne della catena del

  • Orune, fonte sacra di Su Tempiesu

    «E' un paese antico e chiuso, dove permang

  • Nule, panorama

    Nule è un piccolo centro

  • Foresta di Montes, panorama - Autore: Chiaramida Antonello

    "…..C'è una regione detta Fontanabona, con

  • Il caratteristico paesaggio del Supramonte di Oliena

    Il Supramonte è un complesso montuoso cara

  • Sedilo, Ardia

    Sedilo, situato sull’altopiano di Abbasant

  • Dualchi, murale nel centro storico

    Il paese di Dualchi è sit

  • Territorio di Orgosolo

    Il Supramonte è un complesso montuoso cara

  • Albero monumentale della foresta demaniale monte Pisanu - Autore Saba Alessio

    L'Area Protetta di Sos Nibberos si estende

  • Bultei, chiesa di San Saturnino

    Antico centro agro-pastorale situato ai ma

  • Tonara, Campanacci

    Tonara si trova ai piedi del Monte Mungian

  • La dolina di Su Suercone

    Su Suercone, chiamato anche Su Sellone o S

  • grotta corbeddu oliena

    Il Supramonte di Oliena, altopiano calcare

  • Nughedu Santa Vittoria, la chiesa gotico-catalana di San Giacomo

    Il piccolo paese di Nughedu Santa

  • Bidonì, chiesa di Santa Maria di Ossolo

    Il piccolo comune sorge nei pressi del Lag

  • Sa Oche e su Bentu

    Nella maestosa valle di Lanaittu, superato

  • Sorgono, santuario campestre di San Marco

    Sorgono è stato il capoluogo del Mandrolis

  • Nei comuni di Anela, Bono e Bultei ricade

  • Sorradile, chiesa di San Sebastiano

    Su un dolce declivio che guarda verso la v

  • Parco del Gennargentu, impressioni d'autunno

    L’area è compresa nei comuni di Aritzo, Ar

  • Bolotana, cascata di Mularza Noa

    I sistemi montuosi della Sardegna, così co

Itinerari

Il sito di Aquae Lesitane in una mappa del 1522
No votes yet
Bitti - complesso di Romanzesu
Average: 1 (1 voto)
Dorgali, veduta aerea spiaggia di Cala Luna
Average: 1.5 (2 voti)
Monte Albo e le vallate che lo circondano
No votes yet
Ilbono, area archeologica di Scerì
Average: 1 (2 voti)
Baunei, Pedra Longa
Average: 1 (1 voto)