Lingue

Inizia qui il tuo viaggio

Inserisci il nome del porto o la località da cui desideri partire per pianificare il tuo viaggio

Accesso utente

Or log in with...

necropoli di Sas Concas

necropoli di Sas Concas

Max Leopold Wagner, Necropoli di Sas Concas, 1906

Prendere lo svincolo per Oniferi (SS 128) sulla SS 131 da Abbasanta per Siniscola, e proseguire in direzione del centro abitato. La necropoli di Sas Concas si trova subito dopo lo svincolo, sulla destra, a poche decine di metri dalla strada.

Il contesto ambientale
Il sito è ubicato sulle pareti di un affioramento di trachite rossa, in prossimità di alcuni fronti di cava.

Descrizione
Il complesso ipogeico è costituito da 20 sepolture, alcune delle quali sono state distrutte dai lavori di cava.
È forse la più estesa necropoli della Barbagia, regione in cui le sepolture ipogee – soprattutto di tipo monocellulare o di impianto semplice - appaiono in genere isolate o raggruppate in piccoli complessi.
Le tombe di Sas Concas si differenziano per il loro impianto planimetrico, generalmente articolato, e per la presenza di elementi architettonici e simbolici.
Due sepolture rivestono particolare interesse: la Tomba dell'Emiciclo e la Tomba Nuova Ovest che riproducono incisi sulle pareti numerosi petroglifi e coppelle.
La Tomba dell'Emiciclo è formata da un'anticella che introduce, attraverso un portello squadrato, in un'ampia camera semicircolare (m 3,25 x 3,40 x 2,25/1,30) con soffitto spiovente verso l'esterno. Da questa si accede ad altre cinque celle secondarie.
Il vano riproduce diversi particolari architettonici: una banda a rilievo piatto – realizzata su tutte le pareti, poco al di sotto della linea del soffitto - una lesena raffigurata in corrispondenza dell'angolo di fondo s. e un falso architrave a rilievo piatto realizzato sul portello scavato al centro della parete di fondo.
Le raffigurazioni simboliche sono distribuite in due gruppi: sul settore s. della parete di fondo, poco sotto la linea del soffitto, sono incisi undici petroglifi antropomorfi capovolti del tipo ancoriforme o "a candelabro". Le figure proseguono sulla parete laterale s., senza un ordine o uno schema definito.
Sulla parete opposta - quella con il portello d'ingresso all'ambiente – a d., è presente una sola figura umana capovolta, in schema rigidamente geometrico, che reca la raffigurazione di una testa, di braccia e gambe.
Numerose coppelle sono realizzate sulle pareti ma anche sul soffitto.
Analoghe raffigurazioni sono documentate nella Tomba X e nella Tomba Nuova Ovest.
Quest'ultima sepoltura presenta uno schema planimetrico costituito da un lungo corridoio che introduce nell'anticella con due nicchiette affrontate sulle pareti laterali. Un terzo ambiente si dispone sullo stesso asse dei precedenti e presenta sulle pareti laterali gli ingressi ad altrettanti vani, secondo un modulo planimetrico a "T".
I petroglifi interessano la parete prospicente l'ingresso della camera.
Analogo schema in pianta è documentato nella Tomba XVIII che presenta, sempre nell'anticella, tre nicchiette e diverse coppelle.

Aggiungi a itinerario
add_to_x_block: 

In prossimità

  • Oniferi, di origine medievale, si affaccia

  • Orani, Opera di Nivola

    Orani è situata nel cuore della Barbagia,

  • Orotelli, Spighe di Grano

    Orotelli si trova al centro della Sardegna

  • Protagonista nella prosa di Grazia Deledda

  • Sarule, Monte Gonare

    Sarule è situato ai piedi del monte Gonare

  • Olzai, Abito Tradizionale

    Olzai è un antico borgo i

  • Ottana, Chiesa di San Nicola

    Ottana sorge nella pianura della valle del

  • Mamoida, Domus de Janas Istevene

    Mamoiada, nel cuore della

  • Ollolai, Abito Tradizionale

    Ollolai nasce sul monte San Basilio Magno,

  • Gavoi, Lago di Gusana

    Gavoi si trova nel cuore della Barbagia tr

  • Lollove, Panorama

    Visitare un borgo abbandonato è come fare

  • Illorai, panorama

    Piccolo paese arroccato sulle montagne del

  • Lodine, Chiesa di San Giorgio Martire

    In prossimità del lago artificiale di Gusa

  • I monti di Oliena visti dall'Ortobene

    Il monte Ortobene si erge alle porte della

  • Centro agricolo del Goceano, Botti

  • Panoramica del Lago di Gusana

    Il lago di Gusana venne realizzato tra il

  • Galtellì, Castello Malicas

    Su uno spettacolare altopiano calcareo sor

  • Burgos, nuraghe Costa

    Sulle pendici della catena del Goceano ("S

  • Benetutti, la chiesa romanica di San Saturnino

    Benetutti è un piccolo centro del Goceano

  • Orgosolo, Processione dell'Assunta

    Orgosolo sorge nel cuore

  • Esporlatu, panoramica del paese

    Esporlatu è il paese più

  • Bolotana, Villa Piercy [foto ufficio stampa Regione]

    Il comune di Bolotana nas

  • Nule, panorama

    Nule è un piccolo centro

  • Oliena, Su Gologone

    Oliena sorge alle pendici

  • Fonni, Nuraghe Dronnoro

    Fonni, adagiato sulle pen

  • Orune, fonte sacra di Su Tempiesu

    «E' un paese antico e chiuso, dove permang

  • Bultei, chiesa di San Saturnino

    Antico centro agro-pastorale situato ai ma

  • Albero monumentale della foresta demaniale monte Pisanu - Autore Saba Alessio

    L'Area Protetta di Sos Nibberos si estende

  • Lei, il pane votivo realizzato in paese
    Lei

    Circondato dalle montagne della catena del

  • Ovodda, Sas Fruttinas

    Ovodda sorge nel cuore della Barbagia di O

  • Teti, panoramica del lago di Cucchinadorza

    Il paese di Teti si trova in posizione pan

  • Nei comuni di Anela, Bono e Bultei ricade

  • foresta di monte pisanu

    Come Forest'Anela e Fiorentini, anche Mont

  • I sistemi montuosi della Sardegna, così co

  • Dualchi, murale nel centro storico

    Il paese di Dualchi è sit

  • Bolotana, cascata di Mularza Noa

    I sistemi montuosi della Sardegna, così co

  • Il caratteristico paesaggio del Supramonte di Oliena

    Il Supramonte è un complesso montuoso cara

  • Tiana, caratteristico ingresso di una vecchia casa

    Disteso sulle pendici orientali del Gennar

  • Sedilo, Ardia

    Sedilo, situato sull’altopiano di Abbasant

  • Austis, Sa Crabarissa

    Austis è immersa nelle montagne del Mandro

  • Fonni, la neve sul Gennargentu

    Cime dalle tonalità argentate modellano il

  • I rossi tetti di Osidda

    Osidda è il più piccolo c

  • grotta corbeddu oliena

    Il Supramonte di Oliena, altopiano calcare

  • Foresta di Montes, panorama - Autore: Chiaramida Antonello

    "…..C'è una regione detta Fontanabona, con

  • Sa Oche e su Bentu

    Nella maestosa valle di Lanaittu, superato

  • Bultei, pineta di Su Tassu

    La foresta di Fiorentini, nel comune di Bu

  • Panoramica del paese di Bitti

    Importante centro del nuorese, Bitti si tr

  • Territorio di Orgosolo

    Il Supramonte è un complesso montuoso cara

  • La forza impetuosa delle acque de Su Gologone

    A qualche chilometro dal paese di Oliena,

  • La dolina di Su Suercone

    Su Suercone, chiamato anche Su Sellone o S

Itinerari

Il sito di Aquae Lesitane in una mappa del 1522
No votes yet
Bitti - complesso di Romanzesu
Average: 1 (1 voto)
Dorgali, veduta aerea spiaggia di Cala Luna
Average: 1.5 (2 voti)
Monte Albo e le vallate che lo circondano
No votes yet
Baunei, Pedra Longa
Average: 1 (1 voto)
Ilbono, area archeologica di Scerì
Average: 1 (2 voti)