Lingue

Inizia qui il tuo viaggio

Inserisci il nome del porto o la località da cui desideri partire per pianificare il tuo viaggio

Accesso utente

Or log in with...

Chiesa di San Giorgio

Chiesa di San Giorgio

Semestene, chiesa di San Giorgio

Si lascia la "Carlo Felice" all'altezza della cantoniera Cadreas di Bonorva e ci si immette, verso O, sulla strada per Semestene dove si giunge (circa 4 km) dopo aver percorso un'ampia vallata dominata a d. dalle alture di Cossoine e a s. dall'altopiano di Campeda. La chiesa si trova in posizione scenografica.

Il contesto ambientale
Il paese di Semestene, agricolo e pastorale ai piedi del vulcanico monte Benazzosu (m 587), è adagiato su un pianoro basaltico dolcemente inclinato verso S e quadrettato dai tipici muretti a secco delle "tancas".

Descrizione
I lavori di ristrutturazione dell'antica parrocchiale risalente al XII secolo, dedicata a San Giorgio, ebbero inizio al principio del terzo decennio del XVII secolo. Nel 1623, data incisa nella seconda arcata trasversale, si era già a metà dell'opera e nel 1688, quando si ultimavano i lavori del sagrato, doveva essere pressoché conclusa. Nel 1704, tuttavia, si restauravano le volte della navata e si completava il campanile ad opera dei maestri bonorvesi Juan Francisco Tola e Juan Baptista Coco.
Ad aula unica ripartita in quattro campate da paraste bacchettonate, con presbiterio leggermente più basso e stretto, la chiesa di San Giorgio mostra di appartenere ormai interamente al nuovo gusto di derivazione italiana, se si eccettua la volta a crociera nervata con gemma pendula della quarta campata, la più vicina al presbiterio, ascrivibile al primo impianto tardogotico. Le altre campate, invece, hanno volta a botte, così come sono voltate a botte, su cornici di imposta classicistiche, le cappelle laterali che si aprono sulla navata centrale per mezzo di archi a tutto sesto su pilastri tuscanici bacchettonati.
La facciata, di schema tardorinascimentale e semplice ma originale disegno, conserva nelle modanature del basamento con volute e rosette una traccia plateresca. È suddivisa in due ordini da un'aggettante cornice a tori e si apre nel bel portale architravato. Quest'ultimo, fiancheggiato manieristicamente da lesene scanalate rudentate su alti plinti che sostengono un timpano spezzato e risaltato, e percorso da una dentellatura tipicamente classicistica, ha stipiti di tipo tardogotico ornati da tre colonnine a fascio con capitello cilindrico, costituito da una spirale con sferule e punte di diamante che riproduce il motivo del rosone della parrocchiale di Bonorva, derivato da modelli gotico-catalani. Dalla stessa chiesa bonorvese è mutuato anche il motivo manieristico della doppia cornice del coronamento, sormontato da una croce gigliata.

Storia degli studi
La chiesa è oggetto di una sintetica scheda nel volume di Francesca Segni Pulvirenti e Aldo Sari sull'architettura tardogotica e d'influsso rinascimentale (1994).

Bibliografia
V. Mossa, [i]Dal Gotico al Barocco in Sardegna[/i], Sassari, 1982;
F. Segni Pulvirenti-A. Sari, [i]Architettura tardogotica e d'influsso rinascimentale[/i], collana "Storia dell'arte in Sardegna", Nuoro, Ilisso, 1994, sch. 44.

Aggiungi a itinerario
add_to_x_block: 

In prossimità

  • Semestene, chiesa di San Nicola di Trullas

    Il paese di Semestene è s

  • Cossoine,  un murales del centro

    Il piccolo borgo sorge nel cuore di un alt

  • Bonorva, fonte sacra Su Lumarzu

    Il paese di Bonorva, svil

  • Pozzomaggiore, sede della Banca di Sassari

    Pozzomaggiore è situata nell’altopiano del

  • Giave, nuraghe Oes

    Il paese sorge sulla sommità di un altopia

  • Mara, santuario di Nostra Signora di Bonuighinu

    Mara è un piccolo paese del Meilogu, situa

  • Padria, veduta della chiesa di Santa Giulia

    Protetto ad ovest dai tre colli denominati

  • Quercia, Sindia

    Sindia è un piccolo paese situato nel terr

  • Torralba, nuraghe di Santu Antine

    Torralba è un centro agricolo del territor

  • Borutta panorama del paese

    Il territorio di Borutta

  • Thiesi, panorama del paese

    Thiesi si adagia su un ba

  • Bolotana, cascata di Mularza Noa

    I sistemi montuosi della Sardegna, così co

  • Macomer, Nuraghe Santa Barbara

    Macomer si trova ai piedi

  • Bonnanaro, La vallata su cui sorge il paese

    Bonnanaro è un piccolo paese situato nella

  • Bortigali, Nuraghe Orolo

    Bortigali è situata ai pi

  • Monteleone Rocca Doria, la piazza di sa Carrela manna

    Arroccato su una verdeggiante altura, il p

  • Birori, area archeologica

    Birori sorge alle falde d

  • Bessude, panoramica del paese

    Piccolo centro del Meilogu ai piedi del mo

  • Mores, dolmen Sa Coveccada

    Mores, importante centro

  • Panoramica del paese di Montresta

    Adagiato su un pendio circondato da boschi

  • Lei, il pane votivo realizzato in paese
    Lei

    Circondato dalle montagne della catena del

  • Sagama, chiesa di San Gabriele Arcangelo

    Sagama si trova su una collina calcarea so

  • Suni si adagia sull'altop

  • Tinnura, murale

    Tinnura si trova nel terr

  • Bolotana, Villa Piercy [foto ufficio stampa Regione]

    Il comune di Bolotana nas

  • Flussio, chiesa di Santa Maria della Neve

    Situato sull'altipiano della Planargia che

  • Museo del Pane, Borore

    Borore si trova ai piedi

  • Modolo, chiesa di Sant'Andrea

    Adagiato in una splendida vallata che da l

  • foresta di monte pisanu

    Come Forest'Anela e Fiorentini, anche Mont

  • Bosa, Tramonto sul Temo

    Abitata fin dall’epoca fenicia e poi colon

  • Esporlatu, panoramica del paese

    Esporlatu è il paese più

  • Albero monumentale della foresta demaniale monte Pisanu - Autore Saba Alessio

    L'Area Protetta di Sos Nibberos si estende

  • Burgos, nuraghe Costa

    Sulle pendici della catena del Goceano ("S

  • Galtellì, Castello Malicas

    Su uno spettacolare altopiano calcareo sor

  • Scano di Montiferro, Tomba dei giganti

    Scano di Montiferro è situato ai piedi del

  • Tresnuraghes, chiesa di cala degli Albatros

    Il territorio del comune di Tresnuraghes s

  • Dualchi, murale nel centro storico

    Il paese di Dualchi è sit

  • Illorai, panorama

    Piccolo paese arroccato sulle montagne del

  • Centro agricolo del Goceano, Botti

  • Villanova Monteleone, Murales

    Villanova Monteleone, situato in un territ

  • I sistemi montuosi della Sardegna, così co

  • Sennariolo, murale in piazza Rimembranza

    Sennariolo sorge a circa

  • Ittiri, chiesa di San Leonardo Del Cuga

    Ittiri si trova nel terri

  • Nei comuni di Anela, Bono e Bultei ricade

  • Chiesa di Santa Madonna della Neve, Cuglieri

    Cuglieri è un borgo agro-

  • Porto Alabe si trova nell'omonima località

  • Aidomaggiore, Nuraghe Caddari

    Aidomaggiore è un antico borgo agro-pastor

  • Florinas, nuraghe Corvos

    Il territorio del comune di Florin

  • Necropoli di Monte Seseri, Putifigari

    Ampie distese di vigneti, oltre a rendere

  • Santu Lussurgiu, Scorcio della chiesa di San Leonardo

    Santu Lussurgiu è un cent

Itinerari

Il sito di Aquae Lesitane in una mappa del 1522
No votes yet
Alghero, Villa Las Tronas
No votes yet
Alghero, baia e promontorio di Capo Caccia
Average: 3 (1 voto)
Bitti - complesso di Romanzesu
Average: 1 (1 voto)
Monte Albo e le vallate che lo circondano
No votes yet
Dorgali, veduta aerea spiaggia di Cala Luna
Average: 1.5 (2 voti)