Lingue

Inizia qui il tuo viaggio

Inserisci il nome del porto o la località da cui desideri partire per pianificare il tuo viaggio

Accesso utente

Or log in with...

Pimentel

Pimentel

Panoramica di Pimentel

Il paese di Pimentel, in sardo Primantellu, sorge in un tratto di campagna su dolci colline coperte da vigne e colture specializzate; il territorio è ricco di sorgenti d'acqua, cosa che lo rende molto fertile e quindi adatto all'attività agricola, con colture di frumento, foraggio, alberi da frutto e ortaggi. Quest'area venne frequentata fin dall'epoca preistorica, come dimostrano le vicine domus de janas, per essere, poi, abbandonata. Il paese vero e proprio si pensa sia sorto intorno al 1670 in seguito alla fusione di due contrade divise dal rio Funtana Brebeis. Nel Medioevo il paese fece parte del Giudicato di Cagliari, per passare prima sotto il controllo dei conti della Gherardesca e poi sotto il comune di Pisa. Il paese offre al visitatore un itinerario interessante tra storia e tradizione. Al centro del paese s'incontra la chiesa parrocchiale dedicata alla Beata Vergine del Carmelo, costruita nella seconda metà del XVII secolo e che al suo interno custodisce un bellissimo organo antico, realizzato con una tecnica unica in Sardegna dall'artigiano del paese, Piras.
 
All'inizio della nuova strada per Guasila si trovano, poi, i due gioielli di questo centro del Campidano, risalenti al neolitico tardo e la cui visita richiede all'incirca due ore: la domus de janas di Corongiu e la necropoli di S'Acqua Salida. La prima, una domus singola, è interessante perché presenta dei particolari disegni a rilievo che sembrerebbero rappresentare la Dea Madre, che veglia silenziosa a difesa del defunto. La necropoli, invece, rappresenta un singolare campionario architettonico tra le domus de janas dell'Isola, con un'eccezionale raccolta di colonne e pilastri, vasconi per abluzioni, banconi per offerte, incassi per portelli e tracce di decorazione pittorica. Da febbraio a settembre Pimentel è sede di numerose feste e sagre: a febbraio oltre il Carnevale, che vede una sfilata di carri accompagnata da una ricca degustazione di zeppole, si festeggia anche la Madonna di Lourdes (11 febbraio) con delle cerimonie molto suggestive, che comprendono la processione fino alle grotte di Sa Ruta, dove si trova il simulacro, e la fiaccolata serale. A fine giugno sulle strade paesane vengono accesi i fuochi propiziatori in onore di San Giovanni e si concludono i patti del "comparatico" con l'antico rito dei fiori.
 
A metà luglio si festeggia la Madonna del Carmine, cui è dedicata la chiesa parrocchiale. Anche settembre è un mese ricco di celebrazioni: il primo del mese si tiene Su Cramixeddu, una delle sagre più importanti e più antiche della Trexenta, organizzata sempre in onore della Madonna del Carmine, con precessioni in costume, spettacoli folkloristici e fuochi d'artificio, che nel passato sanciva l'inizio del nuovo anno agrario; il primo lunedì di settembre, invece, si tiene la sagra de S'Accodiu.

Aggiungi a itinerario
add_to_x_block: 

In prossimità

  • Samatzai, piazza Primo Maggio

    Samatzai è situato ai mar

  • Panoramica di Barrali

    Il paese si trova ai piedi del Monte Uda,

  • Ortacesus, Mitza de Siddi, necropoli punico romana

    Il territorio di Ortacesus si trova in una

  • Serrenti, chiesa di Maria Immacolata

    Serrenti è un paese posiz

  • Senorbì, chiesa di Santa Maria di Segolai

    Senorbì è al centro della Trexenta, di cui

  • Panoramica di Donori

    Il paese, il cui toponimo è d'incerta orig

  • Guasila, chiesa della Vergine

    Il comune di Guasila appartiene al territo

  • Sant'Andrea Frius, panorama del paese

    Ubicato nella regione storica della Trexen

  • Guamaggiore, Chiesa di San Sebastiano martire

    Guamaggiore sorge nelle distese colline de

  • Selegas, centro storico

    Selegas è un paese situato nella parte cen

  • Suelli, nuraghe Piscu

    Il territorio del comune di Suelli

  • Panoramica di San Basilio

    San Basilio è situato all

  • Samassi, veduta della parrocchiale della Beata Vergine di Monserrato

    Il paese sorge nella pianura del Campidano

  • Serramanna, vecchio edificio municipale e chiesetta di San Sebastiano

    Serramanna sorge nella pianura del Campida

  • Panoramica di Gesico

    Piccolo centro della Trexenta, territorio

  • Chiesa di Santa Maria di Sibiola, Serdiana

    Serdiana sorge nel Parteolla a pochi chilo

  • San Sperate, chiesa parrocchiale

    San Sperate è un piccolo

  • Dolianova, la cattedrale di San Pantaleo

    Dolianova è una cittadina

  • Panorama sul lago Mulargia Autore: Ruiu Domenico

    Il territorio di Siurgus Donigala

  • Villamar, chiesa di San Pietro

    Il paese, situato tra la Marmilla e la Tre

  • Villanovafranca, nuraghe di Su Mulinu

    Il paese di Villanovafranca si dispone in

  • Panoramica del paese di Soleminis

    Situato a circa 20 km da Cagliari, il paes

  • Mandas, chiesa di San Giacomo

    Mandas è un importante ce

  • Silius, panoramica del paese

    Il paese sorge in provincia di Cagliari, a

  • Sestu, Chiesa di San Giorgio

    Sestu si trova nella pianura del basso cam

  • foresta demaniale campidano sinnai

    La Foresta Demaniale Campidano si estende

  • Panorama sul lago Mulargia

    Il lago artificiale Mulargia è uno specchi

  • Goni, allineamento di mehir nella necropoli di Pranu Mutteddu

    Goni è circondata dall'anello naturalistic

  • Sullo sfondo il castello di Las Plassas

    Il paese, che sorge in Marmilla e fa parte

  • Assemini, interno della chiesa di San Pietro

    Il paese di Assemini si s

  • Lunamatrona, cupola della chiesa di San Giovanni Battista

    Il paese, situato a un'altitudine di 180 m

  • Villanovaforru, complesso nuragico Genna Maria

    Villanovaforru si trova al centro del sist

  • Sinnai, Panorama

    Sinnai è situata nel versante orientale de

  • Gergei, chiesa di San Vito

    Piccolo centro agricolo della Trexenta, co

  • Escolca, scorcio del centro storico

    Piccolo centro del Sarcidano, Esco

  • Uta, chiesa romanica di Santa Maria
    Uta

    Uta è un centro di interessanti valori sto

  • Settimo San Pietro, chiesa di San Pietro

    Il comune di Settimo San Pietro sorge su u

  • Elmas, chiesetta campestre di Santa Caterina

    Il paese di Elmas, situat

  • Barumini, Su Nuraxi al tramonto

    Barumini è situato ai pie

  • San Gavino Monreale, chiesa di Santa Chiara

    San Gavino Monreale è una

  • Serri, area archeologica di Santa Vittoria

    Serri è un centro agricol

  • Sardara, Villa Diana

    Al centro della fertile pianura del Campid

  • Siddi, Chiesa di San Michele

    Siddi si presenta come un

  • Nuraghe Concali - Collinas

    Collinas sorge nel territorio della Marmil

  • Maracalagonis, il litorale di Torre delle Stelle

    Nella zona orientale del Campidano di Cagl

  • Il comune di Ballao sorge

  • Maestro di Castelsardo, particolare del retablo di Tuili

    Tuili è un piccolo centro della Sardegna,

  • Il toponimo significa "valle ridente", dal

  • Selargius, Chiesa di San Giuliano

    Paese situato nel territorio del Campidano

  • Serri, area archeologica di Santa Vittoria

    Col termine "giare" si indicano in Sardegn

Itinerari

Maestro di Castelsardo, particolare del retablo di Tuili
Average: 1.3 (4 voti)
Turri parrocchia S. Sebastiano
Average: 3 (1 voto)
Dettaglio della facciata
Average: 1.5 (2 voti)
Cagliari, cimitero monumentale di Bonaria
No votes yet
Le collezioni del Museo
Average: 1 (1 voto)
Arbus, marina di Scivu
No votes yet