Lingue

Inizia qui il tuo viaggio

Inserisci il nome del porto o la località da cui desideri partire per pianificare il tuo viaggio

Accesso utente

Or log in with...

castello

castello

Sanluri, scorcio del castello

Sanluri dista 50 km da Cagliari. Si può raggiungere dalla SS 131. Il castello è nell'abitato.

Il contesto ambientale
Il territorio di Sanluri fu intensamente abitato sin dalla preistoria. Qui si combatté nel 1409 la battaglia che segnò la fine dell'autonomia del giudicato di Arborea. Il castello, detto "di Eleonora", sorge nel settore N/E del centro storico ed è l'unico della Sardegna medievale a essere ancora abitabile, per quanto adibito a contenitore museale dopo i restauri moderni.

Descrizione
Il castello di Sanluri è detto "di Eleonora d'Arborea", ma non esistono notizie certe circa il soggiorno della giudicessa arborense entro le sue mura.
Fu forse eretto tra il XIII e gli inizi del XIV secolo e successivamente ampliato, alla metà del Trecento, per volere di Pietro IV d'Aragona in occasione della pace tra gli Aragonesi e il regno d'Arborea. Un documento del 1355 afferma invece che il castello è stato costruito in 27 giorni da Berengario Roig, su volere del sovrano iberico. Tra quest'anno e il 1364 il castello e la villa di Sanluri furono ceduti agli arborensi, per poi essere ripresi dagli iberici proprio nel 1364. Fino al 1409 fu un susseguirsi di rovesciamenti di fronte, nei quali la fortificazione fu alternativamente controllata dall'uno o dall'altro fronte, sino al 30 giugno di quell'anno, data in cui le truppe isolane furono definitivamente sconfitte dagli Aragonesi nella battaglia di Sanluri.
Nel XV secolo il castello finì dapprima nelle mani della famiglia De Sena, poi in quelle dei D'Henriquez e infine degli Aymerich di Laconi, che lo cedettero solo nel 1836, quando cadde il regime feudale. Nel XX secolo il nuovo proprietario, il generale Nino Villasanta, lo ristrutturò e lo adibì ad abitazione-museo.
Il castello oggi si presenta come un edificio a pianta quadrangolare, munito di una sorta di semi-torrette angolari merlate. Frutto forse di due fasi edilizie successive, è messo in opera con cantonetti calcarei sommariamente sbozzati. Dall'ingresso si accede alla corte d'onore dove si trovano le scale per accedere al piano nobile. Tra il piano terra ed il primo piano fu creato un ambiente adibito a cappella del castello. Oggi alcune delle stanze sono divenute sale espositive del Museo Risorgimentale ''Duca d'Aosta''.

Vedi la pianta e le sezioni del monumento

Storia degli studi
Per il castello di Sanluri si può consultare la serie degli studi di Gabriella Olla Repetto: il primo, del 1959, dal titolo ''Il castello di Sanluri sotto la dominazione aragonese'', il secondo, ''Il castello di Sanluri nei secoli XIV e XV'', del 1965, il terzo ''L'origine del castello di Sanluri'', del 1973. Utile anche il contributo inserito nel volume di Foiso Fois sui castelli della Sardegna medioevale, del 1992, così come l'articolo di Elena Lai del 2003.

Bibliografia
G. Olla Repetto, ''Il castello di Sanluri sotto la dominazione aragonese'', in [i]Archivio Storico Sardo[/i], 26, 1959, pp. 161-187;
G. Olla Repetto, [i]Il castello di Sanluri nei secoli XIV e XV[/i], Cagliari, 1965;
G. Olla Repetto, [i]L'origine del castello di Sanluri[/i], Cagliari, 1973;
F. Fois, [i]Castelli della Sardegna medioevale[/i], a cura di B. Fois, Cinisello Balsamo, Amilcare Pizzi, 1992, pp. 85-90;
F. Pulvirenti-A. Sari, [i]Architettura tardogotica e d'influsso rinascimentale[/i], collana ''Storia dell'arte in Sardegna'', Nuoro, Ilisso, 1994, sch. 15;
E. Lai, ''L'utilizzo della ''Pietra di Serrenti'' nel castello di Sanluri'', in [i]Roccas: aspetti del sistema di fortificazione in Sardegna: atti degli incontri sui castelli in Sardegna (2002) dell'Arxiu de Tradicions[/i], a cura di S. Chirra, Oristano, 2003, pp. 55-60.

Aggiungi a itinerario
add_to_x_block: 

In prossimità

  • Villanovaforru, complesso nuragico Genna Maria

    Villanovaforru si trova al centro del sist

  • Villamar, chiesa di San Pietro

    Il paese, situato tra la Marmilla e la Tre

  • Sardara, Villa Diana

    Al centro della fertile pianura del Campid

  • Samassi, veduta della parrocchiale della Beata Vergine di Monserrato

    Il paese sorge nella pianura del Campidano

  • San Gavino Monreale, chiesa di Santa Chiara

    San Gavino Monreale è una

  • Lunamatrona, cupola della chiesa di San Giovanni Battista

    Il paese, situato a un'altitudine di 180 m

  • Nuraghe Concali - Collinas

    Collinas sorge nel territorio della Marmil

  • Serrenti, chiesa di Maria Immacolata

    Serrenti è un paese posiz

  • Siddi, Chiesa di San Michele

    Siddi si presenta come un

  • Guasila, chiesa della Vergine

    Il comune di Guasila appartiene al territo

  • Villanovafranca, nuraghe di Su Mulinu

    Il paese di Villanovafranca si dispone in

  • Mandorli in fiore ai piedi della Giara di Siddi

    Col termine "giare" si indicano in Sardegn

  • Gonnostramatza, parrocchiale dedicata a San Michele Arcangelo

    Gonnostramatza è un piccolo centro agricol

  • Samatzai, piazza Primo Maggio

    Samatzai è situato ai mar

  • Sullo sfondo il castello di Las Plassas

    Il paese, che sorge in Marmilla e fa parte

  • Guamaggiore, Chiesa di San Sebastiano martire

    Guamaggiore sorge nelle distese colline de

  • Turri parrocchia S. Sebastiano

    Turri sorge nel cuore della Marmilla piane

  • Serramanna, vecchio edificio municipale e chiesetta di San Sebastiano

    Serramanna sorge nella pianura del Campida

  • Uno scorcio in lontananza di Gonnoscodina

    Gonnoscodina è un piccolo

  • Ortacesus, Mitza de Siddi, necropoli punico romana

    Il territorio di Ortacesus si trova in una

  • Panoramica di Pimentel

    Il paese di Pimentel, in

  • Mogoro, chiesa di Sant'Antioco

    Mogoro sorge a 153 m sul livello, nella re

  • Maestro di Castelsardo, particolare del retablo di Tuili

    Tuili è un piccolo centro della Sardegna,

  • Selegas, centro storico

    Selegas è un paese situato nella parte cen

  • Barumini, Su Nuraxi al tramonto

    Barumini è situato ai pie

  • Masullas, Piazza Pinna

    Situato all'interno del Parco Regionale de

  • Villacidro, cascata di Sa Spendula

    Nel comune di Villacidro si trovano alcune

  • Simala, casa avvocato Massidda

    Ai confini col territorio della Marmilla,

  • Panoramica di Gesico

    Piccolo centro della Trexenta, territorio

  • Chiesa di San Vincenzo Martire

    Ai piedi del Monte Arci, in una verde vall

  • Pompu, panorama

    Pompu è un piccolo paese

  • Panoramica di Barrali

    Il paese si trova ai piedi del Monte Uda,

  • Genuri, la chiesa campestre di San Domino

    Genuri sorge ai piedi del

  • Suelli, nuraghe Piscu

    Il territorio del comune di Suelli

  • Senorbì, chiesa di Santa Maria di Segolai

    Senorbì è al centro della Trexenta, di cui

  • Sini, ulivo millenario presso il parco giochi

    Situato fra le sinuose curve della Marmill

  • Gonnosfanadiga, panoramica del paese

    Gonnosfanadiga sorge sull

  • Mandas, chiesa di San Giacomo

    Mandas è un importante ce

  • Uras, chiesa di San Salvatore

    Il territorio di Uras è s

  • Gergei, chiesa di San Vito

    Piccolo centro agricolo della Trexenta, co

  • Guspini, miniera di Montevecchio

    Importante centro del Medio Campidano, Gus

  • Cavallini della Giara al galoppo

    La riserva naturale della Giara di Gesturi

  • Il toponimo significa "valle ridente", dal

  • Cattedrale di Ales

    Alle pendici orientali del Monte Arci,

  • Albagiara, casa museo

    Piccolo paese dell'Alta Marmilla (297 abit

  • Escolca, scorcio del centro storico

    Piccolo centro del Sarcidano, Esco

  • Panoramica di Donori

    Il paese, il cui toponimo è d'incerta orig

  • San Sperate, chiesa parrocchiale

    San Sperate è un piccolo

  • Panorama sul lago Mulargia Autore: Ruiu Domenico

    Il territorio di Siurgus Donigala

  • Sant'Andrea Frius, panorama del paese

    Ubicato nella regione storica della Trexen

Itinerari

Turri parrocchia S. Sebastiano
Average: 3 (1 voto)
Maestro di Castelsardo, particolare del retablo di Tuili
Average: 1.3 (4 voti)
Arbus, marina di Scivu
No votes yet
Dettaglio della facciata
Average: 1.5 (2 voti)
Cagliari, cimitero monumentale di Bonaria
No votes yet
Average: 1.5 (2 voti)