Lingue

Inizia qui il tuo viaggio

Inserisci il nome del porto o la località da cui desideri partire per pianificare il tuo viaggio

Accesso utente

Or log in with...

Sardara

Sardara

Sardara, Villa Diana

Al centro della fertile pianura del Campidano, Sàrdara ha sempre rivestito un ruolo strategico nelle comunicazioni, particolarmente in età medievale, quando si trovò in posizione di confine tra i giudicati di Arborea e di Calari. Si conservano di quest'epoca scarsi resti di un robusto muro di cinta. Il territorio del comune fu abitato fin da epoca preistorica e particolare importanza assunse in epoca nuragica, come testimonia il tempio a pozzo di S. Anastasìa, tra i luoghi di culto più importanti dell'Isola tra l'Età del Bronzo e quella del Ferro. Da qui provengono materiali ceramici di grande eleganza, conservati nel Museo Archeologico Villa Abbas. In epoca romana la presenza di sorgenti termali determinò la nascita del popoloso centro urbano noto dalle fonti come Aquae Neapolitanae.
 
L'importanza di Sàrdara nel tempo è testimoniata dalle belle chiese che punteggiano il tessuto urbano. Accanto al pozzo nuragico di S. Anastasìa sorge l'omonima chiesa tardo-gotica (XV sec.), non lontana dalla parrocchiale chiesa della Beata Vergine Assunta, realizzata tra XIV e XV secolo in stile romanico-gotico. Da segnalare, in quest'ultima, i singolari rilievi scolpiti sugli archi e sulla volta stellare della prima cappella a destra, la statua di S. Bartolomeo e un organo a canne del 1758. Da non perdere anche la trecentesca chiesa ex parrocchiale di S. Gregorio, interessante per l'originalità delle forme e testimonianza della fase di transizione dallo stile romanico a quello gotico. Numerose le feste religiose di sicuro interesse: S. Antonio a giugno, l'Assunta ad agosto, S. Gregorio a settembre e S. Anastasìa a novembre. Ma la più importante è quella di S. Maria de is Aquas che si svolge in coincidenza con il penultimo lunedì di settembre. per l'occasione la statua della santa viene trasportata in processione dal paese alla chiesetta campestre, a circa 4 km di distanza, su un carro a buoi. A pochi chilometri dal paese ci sono le Terme di Sàrdara, con due moderni complessi curativi. A poca distanza i resti delle vecchie terme romane e le tracce della presenza dell'uomo sin da epoca eneolitica, come il nuraghe Arigau. Il paese di Sàrdara, insieme ad Aggius, Laconi e Gavoi ha ricevuto nel luglio 2005 la prestigiosa bandiera arancione del Touring Club destinata alle piccole località dell'entroterra che si distinguono per un'offerta di eccellenza e un'accoglienza di qualità.

Aggiungi a itinerario
add_to_x_block: 

In prossimità

  • Nuraghe Concali - Collinas

    Collinas sorge nel territorio della Marmil

  • Villanovaforru, complesso nuragico Genna Maria

    Villanovaforru si trova al centro del sist

  • Gonnostramatza, parrocchiale dedicata a San Michele Arcangelo

    Gonnostramatza è un piccolo centro agricol

  • San Gavino Monreale, chiesa di Santa Chiara

    San Gavino Monreale è una

  • Lunamatrona, cupola della chiesa di San Giovanni Battista

    Il paese, situato a un'altitudine di 180 m

  • Mandorli in fiore ai piedi della Giara di Siddi

    Col termine "giare" si indicano in Sardegn

  • Mogoro, chiesa di Sant'Antioco

    Mogoro sorge a 153 m sul livello, nella re

  • Siddi, Chiesa di San Michele

    Siddi si presenta come un

  • Uno scorcio in lontananza di Gonnoscodina

    Gonnoscodina è un piccolo

  • Masullas, Piazza Pinna

    Situato all'interno del Parco Regionale de

  • Chiesa di San Vincenzo Martire

    Ai piedi del Monte Arci, in una verde vall

  • Simala, casa avvocato Massidda

    Ai confini col territorio della Marmilla,

  • Villamar, chiesa di San Pietro

    Il paese, situato tra la Marmilla e la Tre

  • Pompu, panorama

    Pompu è un piccolo paese

  • Turri parrocchia S. Sebastiano

    Turri sorge nel cuore della Marmilla piane

  • Uras, chiesa di San Salvatore

    Il territorio di Uras è s

  • Sullo sfondo il castello di Las Plassas

    Il paese, che sorge in Marmilla e fa parte

  • Villanovafranca, nuraghe di Su Mulinu

    Il paese di Villanovafranca si dispone in

  • Maestro di Castelsardo, particolare del retablo di Tuili

    Tuili è un piccolo centro della Sardegna,

  • Samassi, veduta della parrocchiale della Beata Vergine di Monserrato

    Il paese sorge nella pianura del Campidano

  • Genuri, la chiesa campestre di San Domino

    Genuri sorge ai piedi del

  • San Nicolò d'Arcidano, chiesa addobbata per Sant'Isidoro

    Il paese si trova al confine fra la provin

  • Cattedrale di Ales

    Alle pendici orientali del Monte Arci,

  • Sini, ulivo millenario presso il parco giochi

    Situato fra le sinuose curve della Marmill

  • Guspini, miniera di Montevecchio

    Importante centro del Medio Campidano, Gus

  • Barumini, Su Nuraxi al tramonto

    Barumini è situato ai pie

  • Villacidro, cascata di Sa Spendula

    Nel comune di Villacidro si trovano alcune

  • Albagiara, casa museo

    Piccolo paese dell'Alta Marmilla (297 abit

  • Gonnosfanadiga, panoramica del paese

    Gonnosfanadiga sorge sull

  • Serrenti, chiesa di Maria Immacolata

    Serrenti è un paese posiz

  • Terralba, Marceddì

    Terralba sorge tra due insenature degli st

  • Pau

    Si trova nel territorio storico della Marm

  • Guasila, chiesa della Vergine

    Il comune di Guasila appartiene al territo

  • Cavallini della Giara al galoppo

    La riserva naturale della Giara di Gesturi

  • Il territorio del Comune di Arbus

  • Monte Arci

    Il Monte Arci è un massiccio isolato di na

  • Usellus, panorama del paese

    In un territorio in buona parte collinare

  • Marrubiu, visione dall'alto del paese

    Importante centro dell'Oristanese, Marrubi

  • Guamaggiore, Chiesa di San Sebastiano martire

    Guamaggiore sorge nelle distese colline de

  • Assolo, panoramica del paese

    Piccolo borgo rurale ai piedi della Giara

  • Serramanna, vecchio edificio municipale e chiesetta di San Sebastiano

    Serramanna sorge nella pianura del Campida

  • Arbus, Monte Arcuentu

    Il massiccio vulcanico del Monte Arcuentu

  • Samatzai, piazza Primo Maggio

    Samatzai è situato ai mar

  • Ortacesus, Mitza de Siddi, necropoli punico romana

    Il territorio di Ortacesus si trova in una

  • Panoramica di Gesico

    Piccolo centro della Trexenta, territorio

  • Selegas, centro storico

    Selegas è un paese situato nella parte cen

  • Panoramica di Pimentel

    Il paese di Pimentel, in

  • Genoni, municipio

    Genoni sorge sul fianco s

  • Gergei, chiesa di San Vito

    Piccolo centro agricolo della Trexenta, co

  • Nuragus, nuraghe Santu Millanu

    Nuragus sorge nei pressi

Itinerari

Turri parrocchia S. Sebastiano
Average: 3 (2 voti)
Maestro di Castelsardo, particolare del retablo di Tuili
Average: 1.6 (5 voti)
Arbus, marina di Scivu
No votes yet
Average: 2 (3 voti)
Dettaglio della facciata
Average: 1.5 (2 voti)
Cagliari, cimitero monumentale di Bonaria
No votes yet