Lingue

Inizia qui il tuo viaggio

Inserisci il nome del porto o la località da cui desideri partire per pianificare il tuo viaggio

Accesso utente

Or log in with...

Is Janas

Is Janas

Grotte Janas di Sadali

La grotta di Is Janas, in territorio di Sadali, si estende per circa 350 m di un percorso visitabile quasi interamente (cinque ambienti su sei) con servizio di guida. Secondo la leggenda le cavità sarebbero state la dimora di tre janas, personaggi mitologici considerati mezze fate e mezze streghe, le quali, amanti della buona cucina, avrebbero cucinato le loro frittelle fino alla quaresima inoltrata, attirando col profumo del cibo un frate che passava non lontano di lì. Costui, adirato per il mancato rispetto della penitenza quaresimale, avrebbe aspramente rimproverato le tre janas e in cambio sarebbe stato da queste impiccato. La punizione divina avrebbe pietrificato le tre streghe, i loro strumenti da cucina e lo stesso cadavere del frate, le cui forme si individuano all'interno della grotta (da qui alcuni nomi dati alle diverse sale, quali S'Omu de is Janas e Su Mulinu). La grotta di Is Janas presenta alcune peculiarità geologiche, quale un lungo corridoio di 280 m, e si apre con un ingresso di forma rettangolare, immerso in una rigogliosa foresta di lecci. Situato a circa 750 m slm, Sadali ha un territorio caratteristico per la varietà del paesaggio, in cui si alternano zone montuose e altopiani e presenta, al contrario dei tipici paesi di montagna, larghe strade con viali alberati, la cui ampiezza diminuisce man mano che ci si dirige verso il centro storico, che conserva l'aspetto che aveva nei secoli passati. A pochi passi dalla grotta cade da un'altezza di 16 m la fascinosa cascata di Su Stampu 'e su Turrunu: sgorga da un foro e alla base forma un delizioso laghetto immerso in un boschetto di lecci e sambuchi. Entro il paese, inoltre, peculiarità unica in Sardegna, è ospitato un altro piccolo salto d'acqua, la cascata di Valentino.

Per chi parte da Cagliari, è necessario imboccare, da Monserrato, la SS 387 e, dopo aver superato S. Andrea Frius, la SS 547. Dopo Senorbì si segue la SS 128 e al bivio per Serri sulla destra la SS 198 che conduce a Sadali. Da Nuoro invece è opportuno seguire la SS 389 e dopo il paese di Villanova Strisaili imboccare la SS 198. A Sadali si può giungere anche con il trenino verde, servizio turistico gestito dalle Ferrovie della Sardegna, che percorre una linea ferroviaria di grande suggestione tra monti, valli, laghi e boschi rigogliosi. Un servizio di autobus a pagamento porta i turisti dalla stazione dei treni alla grotta di Is Janas. La grotta si apre a pochi chilometri da Sadali, segnalata dagli appositi cartelli turistici.

La grotta è visitabile tutti i giorni dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00. Da ottobre a marzo è aperta solo la domenica. Il biglietto di ingresso di € 6,00 prevede un servizio di guida alla grotta e il trasporto con autobus da e per la stazione dei treni nel centro urbano. Contatti: Comune di Sadali tel. 0782 599012 - Ufficio Turistico del Comune di Sadali: 345 1709784.

Aggiungi a itinerario
add_to_x_block: 

In prossimità

  • Sadali, cascata di San Valentino

    All'interno del delizioso paese di Sadali

  • Panoramica di Seulo

    Ai piedi del monte Perdedu nel massiccio d

  • Il paese di Sadali è ubic

  • Seui, Santu Cristolu

    Circondato da boschi di lecci irrorati dal

  • Villanovatulo, nuraghe innevato

    Villanova Tulo è un piccolo paese del Sarc

  • Ponte 'e Ferru tra Gadoni e Seulo, Gadoni

    Gadoni è situata ai piedi del monte Sa Sco

  • foresta montarbu

    All'interno del territorio di Seui, si tro

  • Zona archeologica Su Casteddu, Ussassai [foto Alinari, Loi Elisabetta]

    Il paese di Ussassai è in

  • Nurallao, Is Arinos [foto di Dino Contu]

    Tra Campidano e Barbagia, tra la fertile p

  • Aritzo, Castagne

    Aritzo, situata nel cuore della Barbagia d

  • texile massiccio montuoso

    È un tipico roccione calcareo, detto tacco

  • Perda 'e Liana

    Perda 'e Liana costituisce una delle più i

  • Belvì, cesto di caschettes e grembiule dell'abito tradizionale

    Belvì si trova nella costa del monte "Genn

  • riu e forru

    Nel cuore del massiccio del Gennargentu, a

  • Nurri, lago Flumendosa

    Il paese di Nurri si adag

  • Serri, area archeologica di Santa Vittoria

    Col termine "giare" si indicano in Sardegn

  • Nurallao, panoramica del paese

    Situato nel territorio del Sarcidano,

  • Orroli, nuraghe Arrubiu

    Centro ridente del Sarcidano, sorge in una

  • Isili, Museo per l'Arte del Rame e del Tessuto: carro del ramaio

    Isili sorge ai margini di

  • Laconi, Castello di Aymerich

    Laconi è situata nell’altopiano del Sarcid

  • Desulo, Prodotti tipici della montagna

    Desulo è un antico borgo

  • Suggestivo scorcio della cascata all'interno del Parco

    Il Parco Aymerich è un parco urbano che si

  • A coronamento di Ulassai in Ogliastra si e

  • Osini, Scala di San Giorgio

    Lungo le pareti che delimitano ad est l’am

  • Serri, area archeologica di Santa Vittoria

    Serri è un centro agricol

  • Ulassai, grotta di Su Marmuri: gallerie speleo turistiche

    Ad un solo chilometro dal paese di Ulassai

  • Meana Sardo, Nuraghe Nolza

    Meana Sardo, importante c

  • Osini, nuraghe Serbissi

    Nato nel 1951 al centro dell'Ogliastra com

  • Panoramica delle rovine di Gairo vecchia

    Gairo Sant'Elena, ubicato

  • La foresta di Uatzo si trova nel territori

  • Ulassai, Grotta Su Marmuri

    Ulassai sorge nel cuore dell'Ogliastra.

  • Escolca, scorcio del centro storico

    Piccolo centro del Sarcidano, Esco

  • Nuragus, nuraghe Santu Millanu

    Nuragus sorge nei pressi

  • Tonara, Campanacci

    Tonara si trova ai piedi del Monte Mungian

  • Gergei, chiesa di San Vito

    Piccolo centro agricolo della Trexenta, co

  • Jerzu, panoramica del paese

    Jerzu, antico borgo dell'

  • Delizioso borgo di origine medievale, Atza

  • Genoni, municipio

    Genoni sorge sul fianco s

  • A metà strada tra l'azzurro mare ogliastri

  • Perdadefogu, Parco comunale di Bruncu Santoru

    Paese montano, si trova nella parte meridi

  • Nel cuore dell'Ogliastra, tra boschi lussu

  • Mandas, chiesa di San Giacomo

    Mandas è un importante ce

  • Villagrande Strisaili, area archeologica di Sa Carcaredda

    Il paese di Villagrande (

  • Sorgono, santuario campestre di San Marco

    Sorgono è stato il capoluogo del Mandrolis

  • Ilbono, area archeologica di Scerì

    Tra Lanusei e Tortolì, ai piedi del Gennar

  • Panorama sul lago Mulargia

    Il lago artificiale Mulargia è uno specchi

  • Nureci, casa Tetti

    Borgo piccolo e suggestivo si adagia sulle

  • Fonni, la neve sul Gennargentu

    Cime dalle tonalità argentate modellano il

  • Veduta di Escalaplano da Fossada

    Il paese di Escalaplano s

  • foresta bingionniga jerzu

    La foresta demaniale di Bingionniga è situ

Itinerari

Lanusei, Chiesa di Santa Maria Maddalena
No votes yet
Ilbono, area archeologica di Scerì
Average: 1 (2 voti)
Maestro di Castelsardo, particolare del retablo di Tuili
Average: 1.3 (4 voti)
Turri parrocchia S. Sebastiano
Average: 3 (2 voti)
Tortolì, nuraghe S'Ortali 'e Su Monti
No votes yet
Baunei, Pedra Longa
Average: 1 (1 voto)