Lingue

Inizia qui il tuo viaggio

Inserisci il nome del porto o la località da cui desideri partire per pianificare il tuo viaggio

Accesso utente

Or log in with...

Ardauli

Ardauli

Ardauli, chiesa della Madonna della Guardia

Piccolo borgo agricolo del Barigadu, Ardauli sorge su una piattaforma trachitica chiamata "Culunzu Pertuntu", la roccia bucata. Secondo una leggenda popolare, la roccia bucata era usata dai marinai come ormeggio per le imbarcazioni, quando il mare arrivava sino a quella che oggi è la vallata bagnata dal Rio Canale. Il paese si affaccia su una profonda vallata che corre fino alle rive meridionali del Lago Omodeo, caratterizzata da una vegetazione incontaminata e da numerose formazioni rocciose modellate dagli agenti atmosferici. Grazie alla morfologia del territorio e alla sua vegetazione, è l'habitat ideale per molte specie animali come lepri, volpi, donnole, gatti selvatici, cervi, cinghiali e martore.
 
La zona, particolarmente fertile, ospita ancora oggi le tracce delle attività agricole svolte in passato; non è difficile scovare antichi mulini ad acqua, macine in pietra, spiazzi adibiti alla lavorazione del grano e grandi vasconi per la pigiatura dell'uva, i "lacos". Nel centro abitato merita una visita la chiesa parrocchiale di Santa Maria della Guardia, realizzata nei primi decenni del XVII secolo in stile gotico-catalano. L'edificio fu costruito su iniziativa del rettore Giossanto Cossu, per adempiere alla volontà testamentaria del suo predecessore Sebastiano Dessì, che alla morte lasciò i suoi averi per la realizzazione di una nuova chiesa parrocchiale. La struttura, con un'unica aula mononavata, presenta quattro cappelle in ogni lato. Le più vicine al presbiterio hanno una pianta ottagonale con una copertura a crociera. La facciata, decorata con un grande rosone e affiancata da una torre campanaria realizzata intorno al Settecento, presenta alcuni elementi in stile classico: il portale d'ingresso e gli elementi decorativi che lo circondano. Anche all'interno si fondono diversi stili: ne sono esempio le cornici dentellate di ispirazione rinascimentale e le semicolonne del presbiterio, di chiara origine barocca. Affacciata sulle rive del Lago Omodeo, a circa 400 metri di altitudine, si trova la chiesetta campestre di San Quirico.
 
L'edificio, realizzato intorno al 1100, è circondato da alcune "cumbessias", tradizionali abitazioni appartenenti alle famiglie del paese e adibite ad ospitare queste durante la festa del santo. La chiesa campestre e le "cumbessias", molto frequenti nella zona del Barigadu, richiamano una tradizione che ha origine addirittura nel periodo nuragico. Ancora oggi nei nove giorni che precedono la festa del santo, "sos noventones", i fedeli, si trasferiscono nelle "cumbessias" per festeggiare l'evento con manifestazioni religiose e popolari.

Aggiungi a itinerario
add_to_x_block: 

In prossimità

  • Sorradile, chiesa di San Sebastiano

    Su un dolce declivio che guarda verso la v

  • Neoneli, Rilievo montuoso

    Neoneli sorge nelle verdi colline del Bari

  • Nughedu Santa Vittoria, la chiesa gotico-catalana di San Giacomo

    Il piccolo paese di Nughedu Santa

  • Bidonì, chiesa di Santa Maria di Ossolo

    Il piccolo comune sorge nei pressi del Lag

  • Ulà Tirso, Tramonto sul lago Omodeo

    Ulà Tirso è un piccolo paese agricolo sort

  • veduta lago omodeo autore frongia maurizio

    Il lago artificiale dell'Omodeo è stato re

  • Vista sul Lago Omodeo

    Tadasuni è un piccolo bor

  • Panoramica di Busachi

    Antico capoluogo della curatoria medievale

  • Panorama sul territorio

    Nei pressi del lago Omodeo, l'invaso artif

  • Ghilarza, Chiesa di San Palmerio

    Ghilarza sorge sul vasto

  • Ortueri, Chiesa di San Nicola

    Ortueri è un borgo di origine medievale ma

  • Norbello, monumento ai caduti

    Borgo agro-pastorale posto sull'altopiano

  • Nuraghe Zuras - Abbasanta

    Abbasanta sorge sull'omon

  • Sedilo, Ardia

    Sedilo, situato sull’altopiano di Abbasant

  • Aidomaggiore, Nuraghe Caddari

    Aidomaggiore è un antico borgo agro-pastor

  • Paulilatino, Pozzo sacro di Santa Cristina

    Il nome di Paulilatino molto probabilmente

  • Fordongianus, casa aragonese

    Nel territorio del Barigadu, distesa sulla

  • Austis, Sa Crabarissa

    Austis è immersa nelle montagne del Mandro

  • Samugheo, La tessitura

    Samugheo sorge nel cuore delle colline Man

  • Dualchi, murale nel centro storico

    Il paese di Dualchi è sit

  • Sorgono, santuario campestre di San Marco

    Sorgono è stato il capoluogo del Mandrolis

  • Delizioso borgo di origine medievale, Atza

  • Museo del Pane, Borore

    Borore si trova ai piedi

  • Teti, panoramica del lago di Cucchinadorza

    Il paese di Teti si trova in posizione pan

  • Ruinas, antica abitazione

    Situata nell'Alta Marmilla, Ruinas

  • Tiana, caratteristico ingresso di una vecchia casa

    Disteso sulle pendici orientali del Gennar

  • Ottana, Chiesa di San Nicola

    Ottana sorge nella pianura della valle del

  • Meana Sardo, Nuraghe Nolza

    Meana Sardo, importante c

  • Ovodda, Sas Fruttinas

    Ovodda sorge nel cuore della Barbagia di O

  • Siapiccia, parrocchiale di San Nicola di Bari

    Nel Campidano di Oristano, in un territori

  • La foresta di Uatzo si trova nel territori

  • Piccolo centro agricolo, sorge sui primi r

  • Birori, area archeologica

    Birori sorge alle falde d

  • Bonarcado, Santuario della Madonna di Bonaccattu

    Bonarcado sorge ai piedi del Montiferru, u

  • Zerfaliu, chiesa di San Giovanni Battista

    Il paese di Zerfaliu sorg

  • Olzai, Abito Tradizionale

    Olzai è un antico borgo i

  • cascata sos molinos santulussurgiu

    Sono piccole cascate formate dal Rio Molin

  • Santu Lussurgiu, Scorcio della chiesa di San Leonardo

    Santu Lussurgiu è un cent

  • Tonara, Campanacci

    Tonara si trova ai piedi del Monte Mungian

  • Bortigali, Nuraghe Orolo

    Bortigali è situata ai pi

  • Macomer, Nuraghe Santa Barbara

    Macomer si trova ai piedi

  • Il paese di Asuni si adag

  • Milis, Piazza e Campanile di San Sebastiano

    Milis è un antico borgo agricolo che sorge

  • Tramatza, il ponte sul fiume Cispiri

    Situato ai confini della pianura di Orista

  • Ollolai, Abito Tradizionale

    Ollolai nasce sul monte San Basilio Magno,

  • Lei, il pane votivo realizzato in paese
    Lei

    Circondato dalle montagne della catena del

  • Titolo: Solarussa, chiesa di San Gregorio Autore: Tore Donatello

    Solarussa è un conosciuto

  • Panoramica del Lago di Gusana

    Il lago di Gusana venne realizzato tra il

  • Gavoi, Lago di Gusana

    Gavoi si trova nel cuore della Barbagia tr

  • Simaxis, chiesa di San Nicola di Mira

    Sulla riva sinistra del rio Sant'Elena, af

Itinerari

Maestro di Castelsardo, particolare del retablo di Tuili
Average: 1.3 (4 voti)
Il sito di Aquae Lesitane in una mappa del 1522
No votes yet
Turri parrocchia S. Sebastiano
Average: 3 (2 voti)
Ilbono, area archeologica di Scerì
Average: 1 (2 voti)
Lanusei, Chiesa di Santa Maria Maddalena
No votes yet
Bitti - complesso di Romanzesu
Average: 1 (1 voto)