Lingue

Inizia qui il tuo viaggio

Inserisci il nome del porto o la località da cui desideri partire per pianificare il tuo viaggio

Accesso utente

Or log in with...

Cripta e chiesa di San Lussorio

Cripta e chiesa di San Lussorio

Fordongianus, chiesa di San Lussorio

Dalla SS 131 si svolta al bivio per Simaxis e si imbocca la SS 388. Il santuario di San Lussorio è ubicato su una modesta altura circa 2 km prima del paese di Fordongianus.

Il contesto ambientale
Il sito in cui sorge il santuario di San Lussorio corrisponde a un'area di necropoli, originariamente pagana, dell'antica città di Forum Traiani, ubicata sul lato orientale della via romana "a Turre Karales".

Descrizione
L'identificazione del luogo in cui avvenne il martirio del santo e fu edificato il santuario a lui dedicato è affidata, rispettivamente, all'iscrizione oggi murata nel lato S della chiesa romanica di San Lussorio di Fordongianus e alla "Passio Sancti Luxurii", il cui autore conosceva la cripta.
È probabile che già nel IV secolo esistesse una "memoria" in onore di Lussorio, in un ambiente ipogeo già esistente, verosimilmente utilizzato in precedenza con destinazione funeraria o cultuale. A questo vano rettangolare semi-ipogeo venne aggiunta ad O una piccola abside, mentre sul lato N venne edificato un vano quadrato, al cui centro era posto il monumento funerario, quadrangolare, impostato su una fossa terragna ritenuta la tomba del martire. Attorno alla sepoltura di Lussorio si realizzò un deambulatorio a forma di U attraverso il quale i pellegrini visitavano il luogo santo.
La struttura martiriale tardoantica fu ampliata in tarda età vandalica o nel primo periodo bizantino, aggiungendo un ambiente con abside e con una mensa d'altare. Nella prima metà del VII secolo, l'impianto cadde in rovina e, nella fase di ristrutturazione, venne edificata una nuova aula di culto, a cui sarebbe pertinente anche una vasca battesimale, attribuibile forse ad un piccolo battistero. È possibile scorgere ancora sotto il pavimento della chiesa romanica i resti di questo edificio bizantino.
La chiesa romanica di San Lussorio fu costruita in blocchi di vulcanite agli inizi del XII secolo. Ha pianta ad unica navata voltata a botte con abside ad E. Di questo primo impianto restano oggi solo il lato N e l'abside. Lungo il basamento si inseriscono elementi scultorei con figurazioni antropomorfe.
La copertura originaria e il muro S crollarono; la ricostruzione avvenne tra il 1250-70 e si scelse di mettere in opera una copertura lignea in sostituzione della precedente litica. La facciata fu ricostruita in età aragonese: spicca il portale gotico-catalano.

Aggiungi a itinerario
add_to_x_block: 

In prossimità

  • Fordongianus, casa aragonese

    Nel territorio del Barigadu, distesa sulla

  • Siapiccia, parrocchiale di San Nicola di Bari

    Nel Campidano di Oristano, in un territori

  • Zerfaliu, chiesa di San Giovanni Battista

    Il paese di Zerfaliu sorg

  • Panoramica di Busachi

    Antico capoluogo della curatoria medievale

  • Paulilatino, Pozzo sacro di Santa Cristina

    Il nome di Paulilatino molto probabilmente

  • Ulà Tirso, Tramonto sul lago Omodeo

    Ulà Tirso è un piccolo paese agricolo sort

  • Piccolo centro agricolo, sorge sui primi r

  • Simaxis, chiesa di San Nicola di Mira

    Sulla riva sinistra del rio Sant'Elena, af

  • Titolo: Solarussa, chiesa di San Gregorio Autore: Tore Donatello

    Solarussa è un conosciuto

  • Ruinas, antica abitazione

    Situata nell'Alta Marmilla, Ruinas

  • Tramatza, il ponte sul fiume Cispiri

    Situato ai confini della pianura di Orista

  • Samugheo, La tessitura

    Samugheo sorge nel cuore delle colline Man

  • Ardauli, chiesa della Madonna della Guardia

    Piccolo borgo agricolo del Barigadu,

  • Siamaggiore, Chiesa campestre di San Ciriaco

    Siamaggiore, comune della

  • Vista sul Lago Omodeo

    Tadasuni è un piccolo bor

  • Ghilarza, Chiesa di San Palmerio

    Ghilarza sorge sul vasto

  • Milis, Piazza e Campanile di San Sebastiano

    Milis è un antico borgo agricolo che sorge

  • Nuraghe Zuras - Abbasanta

    Abbasanta sorge sull'omon

  • Neoneli, Rilievo montuoso

    Neoneli sorge nelle verdi colline del Bari

  • Norbello, monumento ai caduti

    Borgo agro-pastorale posto sull'altopiano

  • Bonarcado, Santuario della Madonna di Bonaccattu

    Bonarcado sorge ai piedi del Montiferru, u

  • Ortueri, Chiesa di San Nicola

    Ortueri è un borgo di origine medievale ma

  • Panorama sul territorio

    Nei pressi del lago Omodeo, l'invaso artif

  • San Vero Milis, Torre aragonese di Capo Mannu

    San Vero Milis è situato a ridosso della c

  • Zeddiani, Chiesa della Madonna delle Grazie

    Zeddiani è un piccolo paese abitato fin da

  • Sorradile, chiesa di San Sebastiano

    Su un dolce declivio che guarda verso la v

  • veduta lago omodeo autore frongia maurizio

    Il lago artificiale dell'Omodeo è stato re

  • Nughedu Santa Vittoria, la chiesa gotico-catalana di San Giacomo

    Il piccolo paese di Nughedu Santa

  • Bidonì, chiesa di Santa Maria di Ossolo

    Il piccolo comune sorge nei pressi del Lag

  • Il paese di Asuni si adag

  • Seneghe, Olio

    Seneghe è immersa nei fitti e verdeggianti

  • cascata sos molinos santulussurgiu

    Sono piccole cascate formate dal Rio Molin

  • Narbolia, Chiesa di San Pietro

    Narbolia sorge ai piedi dei monti di Santu

  • Santa Giusta, chiesa di Santa Giusta

    Santa Giusta, adagiata su

  • Usellus, panorama del paese

    In un territorio in buona parte collinare

  • Santu Lussurgiu, Scorcio della chiesa di San Leonardo

    Santu Lussurgiu è un cent

  • Aidomaggiore, Nuraghe Caddari

    Aidomaggiore è un antico borgo agro-pastor

  • Monte Arci

    Il Monte Arci è un massiccio isolato di na

  • Riola Sardo, Parco dei Suoni

    Il centro agricolo di Riola Sardo è situat

  • Pau

    Si trova nel territorio storico della Marm

  • Nurachi, giardini pubblici

    Paese di origine antichissima, si trova ne

  • Assolo, panoramica del paese

    Piccolo borgo rurale ai piedi della Giara

  • Sedilo, Ardia

    Sedilo, situato sull’altopiano di Abbasant

  • Sinis, isola di Mal di Ventre

    L'isola di Mal di Ventre conquistò nell'Ot

  • Cabras, veduta aerea dello stagno di Cabras

    A pochi chilometri da Oristano sorge Cabra

  • Monte Ferru, esemplari di mufloni

    Il Monte Ferru rappresenta la più ampia fo

  • Albagiara, casa museo

    Piccolo paese dell'Alta Marmilla (297 abit

  • Meana Sardo, Nuraghe Nolza

    Meana Sardo, importante c

  • Nureci, casa Tetti

    Borgo piccolo e suggestivo si adagia sulle

  • Delizioso borgo di origine medievale, Atza

Itinerari

Turri parrocchia S. Sebastiano
Average: 3 (2 voti)
Maestro di Castelsardo, particolare del retablo di Tuili
Average: 1.3 (4 voti)
Il sito di Aquae Lesitane in una mappa del 1522
No votes yet
Arbus, marina di Scivu
No votes yet
Lanusei, Chiesa di Santa Maria Maddalena
No votes yet
Ilbono, area archeologica di Scerì
Average: 1 (2 voti)