Lingue

Inizia qui il tuo viaggio

Inserisci il nome del porto o la località da cui desideri partire per pianificare il tuo viaggio

Accesso utente

Or log in with...

Museo Unico Regionale dell'Arte Tessile Sarda

Museo Unico Regionale dell'Arte Tessile Sarda

Samugheo, Museo dell'Arte Tessile Sarda: tapinos de mortu

Il Museo si trova alla periferia di Samugheo, centro rinomato per la fiorente produzione tessile, in una nuova costruzione su due piani.
L'isolamento geografico del paese ha preservato per anni le tradizioni culturali e artigianali dalle innovazioni introdotte in altri centri della Sardegna. Così, la comunità samughese ha mantenuto intatta e vitale l'arte della tessitura tradizionale. Il complesso museale è articolato in vari ambienti. Una parte dell'esposizione è ubicata nella sezione etnografica che ospita telai tradizionali in legno, attrezzature e strumenti vari per la tessitura. Prosegue con un'esposizione di capi samughesi di abbigliamento giornaliero e festivo. Il percorso continua nel settore dedicato alla collezione permanente Cocco. Qui sono collocati preziosi manufatti tessili del Settecento, realizzati artigianalmente in lana, cotone e lino. Tra i pezzi più rari gli "affaciadas", piccolissimi tappeti che si espongono ai balconi durante la processione del Corpus Domini.
Una parte della struttura è, invece, interamente dedicata all'organizzazione di mostre tematiche con le quali si vogliono valorizzare le varietà e le preziosità della tradizione tessile, tramandata ancora di madre in figlia, e rimasta vitale a Samugheo. Uno spazio del museo, dedicato alla didattica, è a disposizione dei visitatori per assistere alla proiezione di filmati sull'arte e la tecnica della tessitura. Vi sono anche due telai, uno verticale e uno orizzontale, utilizzabili dal pubblico, per apprendere e mettere a confronto le tecniche di tessitura utilizzate in antico e quelle attualmente in uso.
 
L'attività artigianale tradizionale, un tempo così viva in tutta la comunità sarda, ha subito nel tempo un forte regresso, ma è rimasta vitale a Samugheo. La visita guidata ha, perciò, lo scopo di recuperare e conservare la memoria storica della tradizione tessile della Sardegna. Tra i pezzi più importanti esposti nel museo troviamo cinque "tapinu de mortus" del Settecento. Si tratta di manufatti tessili funebri, rarissimi, se si pensa che, in tutta la Sardegna, se ne contano in tutto otto, compresi quelli del museo di Samugheo.

Indirizzo: via Bologna, 09086 Samugheo; telefono: 0783 631052 Ente titolare: Comune di Samugheo.

Aggiungi a itinerario
add_to_x_block: 

In prossimità

  • Samugheo, La tessitura

    Samugheo sorge nel cuore delle colline Man

  • Ruinas, antica abitazione

    Situata nell'Alta Marmilla, Ruinas

  • Il paese di Asuni si adag

  • Panoramica di Busachi

    Antico capoluogo della curatoria medievale

  • Ortueri, Chiesa di San Nicola

    Ortueri è un borgo di origine medievale ma

  • Ulà Tirso, Tramonto sul lago Omodeo

    Ulà Tirso è un piccolo paese agricolo sort

  • Meana Sardo, Nuraghe Nolza

    Meana Sardo, importante c

  • Delizioso borgo di origine medievale, Atza

  • Neoneli, Rilievo montuoso

    Neoneli sorge nelle verdi colline del Bari

  • Fordongianus, casa aragonese

    Nel territorio del Barigadu, distesa sulla

  • Suggestivo scorcio della cascata all'interno del Parco

    Il Parco Aymerich è un parco urbano che si

  • Laconi, Castello di Aymerich

    Laconi è situata nell’altopiano del Sarcid

  • Ardauli, chiesa della Madonna della Guardia

    Piccolo borgo agricolo del Barigadu,

  • Nureci, casa Tetti

    Borgo piccolo e suggestivo si adagia sulle

  • Sorgono, santuario campestre di San Marco

    Sorgono è stato il capoluogo del Mandrolis

  • Siapiccia, parrocchiale di San Nicola di Bari

    Nel Campidano di Oristano, in un territori

  • Nughedu Santa Vittoria, la chiesa gotico-catalana di San Giacomo

    Il piccolo paese di Nughedu Santa

  • Assolo, panoramica del paese

    Piccolo borgo rurale ai piedi della Giara

  • Sorradile, chiesa di San Sebastiano

    Su un dolce declivio che guarda verso la v

  • La foresta di Uatzo si trova nel territori

  • Bidonì, chiesa di Santa Maria di Ossolo

    Il piccolo comune sorge nei pressi del Lag

  • Austis, Sa Crabarissa

    Austis è immersa nelle montagne del Mandro

  • Usellus, panorama del paese

    In un territorio in buona parte collinare

  • Vista sul Lago Omodeo

    Tadasuni è un piccolo bor

  • Genoni, municipio

    Genoni sorge sul fianco s

  • texile massiccio montuoso

    È un tipico roccione calcareo, detto tacco

  • veduta lago omodeo autore frongia maurizio

    Il lago artificiale dell'Omodeo è stato re

  • Ponte 'e Ferru tra Gadoni e Seulo, Gadoni

    Gadoni è situata ai piedi del monte Sa Sco

  • Belvì, cesto di caschettes e grembiule dell'abito tradizionale

    Belvì si trova nella costa del monte "Genn

  • Zerfaliu, chiesa di San Giovanni Battista

    Il paese di Zerfaliu sorg

  • Panorama sul territorio

    Nei pressi del lago Omodeo, l'invaso artif

  • Albagiara, casa museo

    Piccolo paese dell'Alta Marmilla (297 abit

  • Ghilarza, Chiesa di San Palmerio

    Ghilarza sorge sul vasto

  • Tonara, Campanacci

    Tonara si trova ai piedi del Monte Mungian

  • Cavallini della Giara al galoppo

    La riserva naturale della Giara di Gesturi

  • Paulilatino, Pozzo sacro di Santa Cristina

    Il nome di Paulilatino molto probabilmente

  • Aritzo, Castagne

    Aritzo, situata nel cuore della Barbagia d

  • Tiana, caratteristico ingresso di una vecchia casa

    Disteso sulle pendici orientali del Gennar

  • Nuragus, nuraghe Santu Millanu

    Nuragus sorge nei pressi

  • Nurallao, panoramica del paese

    Situato nel territorio del Sarcidano,

  • Nurallao, Is Arinos [foto di Dino Contu]

    Tra Campidano e Barbagia, tra la fertile p

  • Teti, panoramica del lago di Cucchinadorza

    Il paese di Teti si trova in posizione pan

  • Nuraghe Zuras - Abbasanta

    Abbasanta sorge sull'omon

  • Pau

    Si trova nel territorio storico della Marm

  • Simaxis, chiesa di San Nicola di Mira

    Sulla riva sinistra del rio Sant'Elena, af

  • Norbello, monumento ai caduti

    Borgo agro-pastorale posto sull'altopiano

  • Sini, ulivo millenario presso il parco giochi

    Situato fra le sinuose curve della Marmill

  • Titolo: Solarussa, chiesa di San Gregorio Autore: Tore Donatello

    Solarussa è un conosciuto

  • Cattedrale di Ales

    Alle pendici orientali del Monte Arci,

  • Genuri, la chiesa campestre di San Domino

    Genuri sorge ai piedi del

Itinerari

Maestro di Castelsardo, particolare del retablo di Tuili
Average: 1.3 (4 voti)
Turri parrocchia S. Sebastiano
Average: 3 (1 voto)
Lanusei, Chiesa di Santa Maria Maddalena
No votes yet
Ilbono, area archeologica di Scerì
Average: 1 (2 voti)
Il sito di Aquae Lesitane in una mappa del 1522
No votes yet
Tortolì, nuraghe S'Ortali 'e Su Monti
No votes yet