Lingue

Inizia qui il tuo viaggio

Inserisci il nome del porto o la località da cui desideri partire per pianificare il tuo viaggio

Accesso utente

Or log in with...

Chiesa della Vergine Assunta

Chiesa della Vergine Assunta

Guasila chiesa della vergine assunta

La monumentale chiesa di Santa Maria Assunta sorge al centro dell'abitato di Guasila.

Il contesto ambientale
La statua di San Pietro, che troneggia sull'altare della cappella di Santa Maria, secondo la memoria popolare deriverebbe dalla parrocchiale del villaggio di Sennoru, scomparso e ubicato a circa 1 km da Guasila. La toponomastica ne conserva ancora il nome e lo stesso compare nel documenti antichi. Vi si rinveniva pietrame in grande quantità, derivante dalle costruzioni dello scomparso villaggio.

Descrizione
Progettata dall'architetto cagliaritano Gaetano Cima, la parrocchiale venne eretta tra il 1842 e il 1852. Di stile neoclassico, ricalca lo stile più volte espresso dal Cima nelle sue costruzioni, rifacendosi a monumenti di prim'ordine, quali la chiesa della Gran Madre di Dio a Torino e lo stesso Pantheon romano. Presenta una pianta ottagonale, da cui si ergono possenti colonne, che sorreggono la maestosa cupola. Il corpo centrale è preceduto a NO dal pronao con sei colonne doriche, a cui si accede tramite breve scalinata. A S viene riproposto lo stesso motivo, ma questa volta chiuso, con pseudo-colonne in blocchi di pietra arenaria.
La costruzione prospetta sulla piazza antistante, allargata in seguito per darle il giusto respiro, andando a costituire il punto focale del centro abitato. Il progetto, affidato all'impresario Cosimo Crobu, subì in corso di esecuzione delle modifiche anche importanti, soprattutto in riferimento alla parte esterna. All'interno, la parrocchiale si presenta ricca di marmi e di pitture significative. È il caso della cupola, con motivi geometrici e floreali a spicchi, che dalla base raggiungono il suo centro, concludendosi in un lanternino. Due cappelle maggiori, una dedicata alla Vergine Assunta dormiente, secondo l'uso greco-ortodosso, l'altra dedicata al Cristo morto (il simulacro è attribuito ad Antioco Lonis, scultore di Senorbì attivo nel Settecento), accompagnano architettonicamente l'altare maggiore, separato dal restante corpo circolare da una balaustra in marmo. Nella nicchia dell'altare è presente la statua della Vergine Assunta, a cui il tempio è dedicato. Le cappelle sono intervallate da altre quattro cappelle minori. A fianco dell'altare maggiore sono le sacrestie. Sono conservati anche diversi elementi della vecchia parrocchiale, come il pulpito e il fonte battesimale, oltre a una bellissima acquasantiera.
La parrocchiale del Cima è affiancata da un campanile settecentesco, preesistente, di circa 35 m. di altezza.

Storia degli studi
Una rassegna degli studi si trova nella bibliografia relativa alla scheda nel volume della "Storia dell'arte in Sardegna" sull'architettura sei-ottocentesca (1992).

Bibliografia
S. Naitza, [i]Architettura dal tardo '600 al classicismo purista[/i], collana "Storia dell'arte in Sardegna", Nuoro, Ilisso, 1992, sch. 82.

Aggiungi a itinerario
add_to_x_block: 

In prossimità

  • Guasila, chiesa della Vergine

    Il comune di Guasila appartiene al territo

  • Guamaggiore, Chiesa di San Sebastiano martire

    Guamaggiore sorge nelle distese colline de

  • Ortacesus, Mitza de Siddi, necropoli punico romana

    Il territorio di Ortacesus si trova in una

  • Selegas, centro storico

    Selegas è un paese situato nella parte cen

  • Suelli, nuraghe Piscu

    Il territorio del comune di Suelli

  • Senorbì, chiesa di Santa Maria di Segolai

    Senorbì è al centro della Trexenta, di cui

  • Panoramica di Gesico

    Piccolo centro della Trexenta, territorio

  • Panoramica di Pimentel

    Il paese di Pimentel, in

  • Samatzai, piazza Primo Maggio

    Samatzai è situato ai mar

  • Serrenti, chiesa di Maria Immacolata

    Serrenti è un paese posiz

  • Villamar, chiesa di San Pietro

    Il paese, situato tra la Marmilla e la Tre

  • Villanovafranca, nuraghe di Su Mulinu

    Il paese di Villanovafranca si dispone in

  • Panoramica di Barrali

    Il paese si trova ai piedi del Monte Uda,

  • Panorama sul lago Mulargia Autore: Ruiu Domenico

    Il territorio di Siurgus Donigala

  • Mandas, chiesa di San Giacomo

    Mandas è un importante ce

  • Panoramica di San Basilio

    San Basilio è situato all

  • Sant'Andrea Frius, panorama del paese

    Ubicato nella regione storica della Trexen

  • Sullo sfondo il castello di Las Plassas

    Il paese, che sorge in Marmilla e fa parte

  • Samassi, veduta della parrocchiale della Beata Vergine di Monserrato

    Il paese sorge nella pianura del Campidano

  • Lunamatrona, cupola della chiesa di San Giovanni Battista

    Il paese, situato a un'altitudine di 180 m

  • Panoramica di Donori

    Il paese, il cui toponimo è d'incerta orig

  • Gergei, chiesa di San Vito

    Piccolo centro agricolo della Trexenta, co

  • Barumini, Su Nuraxi al tramonto

    Barumini è situato ai pie

  • Escolca, scorcio del centro storico

    Piccolo centro del Sarcidano, Esco

  • Villanovaforru, complesso nuragico Genna Maria

    Villanovaforru si trova al centro del sist

  • Serri, area archeologica di Santa Vittoria

    Serri è un centro agricol

  • Panorama sul lago Mulargia

    Il lago artificiale Mulargia è uno specchi

  • Siddi, Chiesa di San Michele

    Siddi si presenta come un

  • Maestro di Castelsardo, particolare del retablo di Tuili

    Tuili è un piccolo centro della Sardegna,

  • Serramanna, vecchio edificio municipale e chiesetta di San Sebastiano

    Serramanna sorge nella pianura del Campida

  • Turri parrocchia S. Sebastiano

    Turri sorge nel cuore della Marmilla piane

  • Nuraghe Concali - Collinas

    Collinas sorge nel territorio della Marmil

  • Sardara, Villa Diana

    Al centro della fertile pianura del Campid

  • Mandorli in fiore ai piedi della Giara di Siddi

    Col termine "giare" si indicano in Sardegn

  • Serri, area archeologica di Santa Vittoria

    Col termine "giare" si indicano in Sardegn

  • Isili, Museo per l'Arte del Rame e del Tessuto: carro del ramaio

    Isili sorge ai margini di

  • Goni, allineamento di mehir nella necropoli di Pranu Mutteddu

    Goni è circondata dall'anello naturalistic

  • San Gavino Monreale, chiesa di Santa Chiara

    San Gavino Monreale è una

  • Silius, panoramica del paese

    Il paese sorge in provincia di Cagliari, a

  • Gonnostramatza, parrocchiale dedicata a San Michele Arcangelo

    Gonnostramatza è un piccolo centro agricol

  • San Sperate, chiesa parrocchiale

    San Sperate è un piccolo

  • Genuri, la chiesa campestre di San Domino

    Genuri sorge ai piedi del

  • Nurri, lago Flumendosa

    Il paese di Nurri si adag

  • Chiesa di Santa Maria di Sibiola, Serdiana

    Serdiana sorge nel Parteolla a pochi chilo

  • Orroli, nuraghe Arrubiu

    Centro ridente del Sarcidano, sorge in una

  • Dolianova, la cattedrale di San Pantaleo

    Dolianova è una cittadina

  • Uno scorcio in lontananza di Gonnoscodina

    Gonnoscodina è un piccolo

  • Nuragus, nuraghe Santu Millanu

    Nuragus sorge nei pressi

  • Cavallini della Giara al galoppo

    La riserva naturale della Giara di Gesturi

  • Sini, ulivo millenario presso il parco giochi

    Situato fra le sinuose curve della Marmill

Itinerari

Maestro di Castelsardo, particolare del retablo di Tuili
Average: 1.3 (4 voti)
Turri parrocchia S. Sebastiano
Average: 3 (1 voto)
Dettaglio della facciata
Average: 1.5 (2 voti)
Cagliari, cimitero monumentale di Bonaria
No votes yet
Arbus, marina di Scivu
No votes yet
Lanusei, Chiesa di Santa Maria Maddalena
No votes yet